Mashmallow, insurtech

Marshmallow, insurtech inglese che ha realizzato un algoritmo per la valutazione del guidatore, ha ottenuto una linea di credito revolving triennale di 15 milioni di sterline dalla società di investimento Triple Point Private Credit. L’operazione dovrebbe aiutare la startup ad acquisire nuovi clienti e ridurre al minimo la diluizione per gli azionisti esistenti.

Cosa fa Marshmallow

Fondata nel 2018 dai gemelli Alexander e Oliver Kent-Braham, l’insurtech londinese ha debuttato nel mercato assicurativo offrendo una copertura auto per gli stranieri che sono immigrati nel Regno Unito. Marshmallow è da sempre attenta alle minoranze etniche e grazie ai finanziamenti ottenuti continuerà ad implementare il suo business ed espandere la sua suite di prodotti assicurativi mantenendo alta l’attenzione verso le comunità tradizionalmente trascurate.

A commentare l’operazione è stato Oliver Kent-Braham che ha sottolineato come l’impressionante track record di Triple Point nel supportare scaleup e startup tecnologiche abbia giocato un ruolo fondamentale nella decisione dell’insurtech di scegliere la società come investitore. “Abbiamo dialogato a lungo con il management di Marshmallow e ragionato insieme su come possiamo aiutarli con i loro requisiti di finanziamento e siamo entusiasti di lavorare con un team di gestione che ha lanciato e ridimensionato con successo un’attività assicurativa in modo così impressionante – ha affermato Gavin Maitland-Smith, head of wholesale and structured finance di Triple Point Provate Credit – Ancora più importante è il loro impegno nell’aumentare l’accessibilità alle coperture auto ai segmenti meno serviti della comunità”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech