LeakBot, insurtech

La società londinese LeakBot ha annunciato di aver completato la sua quotazione alla Borsa di Londra a seguito dell’accordo con la SPAC Spinnaker Acquisitions, diventando così la prima insurtech a essere quotata sul mercato inglese. La società, inoltre, ha annunciato di aver completato con successo il collocamento delle proprie azioni presso investitori istituzionali e professionali e che la capitalizzazione al momento dell’ammissione si è attestata a circa 8,2 milioni di sterline. L’azienda, che ha recentemente trasferito i suoi team di sviluppo e produzione nel Regno Unito dalla Cina, utilizzerà i proventi dell’Ipo per espandersi a livello internazionale in Europa, Scandinavia e Stati Uniti.

Secondo Ondo, i danni causati dall’acqua costituisce circa il 30% delle richieste di indennizzo presentate alle compagnie sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti per un totale di circa 12,9 miliardi di sterline all’anno. Attraverso la soluzione IoT sviluppata da LeakBot, capace di rilevare le perdite d’acqua domestiche e di allertare attraverso una notifica il proprietario e/o inquilino, sarà possibile prevenire e/o limitare i danni causati dall’acqua e, di conseguenza, ridurre i sinistri. “Sono lieto di aver raggiunto questo traguardo di ammissione al trading come società pubblica indipendente – ha dichiarato Craig Foster, Ceo di Spinnaker Acquisitions – Abbiamo sempre lavorato con una missione in mente, ovvero quella di aiutare a guidare una riduzione sostenibile del rischio legato ai danni domestici causati dall’acqua e, ora, grazie a questa operazione miriamo a perfezionare la nostra soluzione esistente insieme ai nostri partner assicurativi per continuare a guidare la riduzione del rischio attraverso l’innovazione tecnologica”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech