crowdfunding

Pur aumentando gli investimenti nel mondo insurtech – l’ultimo rapporto Insurtech Investment Index parla di 60 milioni di euro per il primo semestre del 2021 con la previsione di arrivare a 120 entro la fine dell’anno, erano 50 milioni l’anno prima – l’Italia resta il fanalino di coda dell’Europa dove la media è di 2,5 miliardi di euro.

Carenza di competenze digitali, certamente, ma anche una diffidenza tutta italiana delle grandi società di assicurazioni che continuano a preferire un certo atteggiamento autarchico – la maggior parte di loro sceglie di sviluppare in house i percorsi di innovazione – piuttosto che iniettare capitali in startup innovative, ill 58% delle aziende italiane del segmento assicurativo, infatti, ha dichiarato di non aver investito quest’anno in startup.

Un atteggiamento ben diverso da quello del resto d’Europa, dove nel primo semestre del 2021 in Germania le compagnie assicurative hanno investito 900 milioni di euro in start up, in Francia 300 milioni di euro e in Gran Bretagna 400 milioni. Insomma, nelle assicurazioni l’Italia resiste alla spinta dell’innovazione e questo nonostante i principali istituti di ricerca dicano che tra 10 anni l’82% delle persone saranno interessate a prodotti assicurativi digitali. Ma, nonostante questi rallentamenti, l’insurtech Made in Italy continua ad avanzare e sono molte le imprese innovative del comparto – da Axieme a Arena, passando per SICURO! – che hanno cercato fondi attraverso campagne di crowdfunding.

È online proprio in questi giorni su Mamacrowd, piattaforma italiana per investimenti in equity crowdfunding che permette di investire nelle migliori startup e PMI italiane, anche la campagna di MioAssicuratore, broker assicurativo digitale, che ha come obiettivo la raccolta di 2 milioni di euro, destinati a migliorare l’algoritmo che fa incontrare utente e prodotto, ma che serviranno soprattutto a lanciare prodotti assicurativi innovativi come la prima assicurazione per i monopattini elettrici e polizze sanitarie complesse adatte al post-covid.

Si tratta, secondo Insurtech Italy Association, l’associazione che raccoglie i nuovi player delle assicurazioni digitali, della più grande campagna di equity crowdfundig italiana del settore. “Crediamo nel valore dell’innovazione e vogliamo lavorare per portare trasparenza e semplificare un settore che nonostante le evoluzioni resta ancora profondamente legato ai mezzi tradizionali” dice il Ceo di MioAssicuratore, Giorgio Campagnano. “Nonostante siano ancora molti i freni che zavorrano il settore – prosegue Campagnano – ci sembra che il settore si stia affacciando verso una nuova stagione, più matura” E questo cambio di passo è confermato dall’andamento della campagna di MioAssicuratore che ha superato il primo milione di euro nei primi 4 giorni di presenza sulla piattaforma, vedendo anche l’ingresso ALIcrowd, il primo prodotto ELTIF di Venture Capital di Azimut Investments S.A., che consente agli investitori privati di accedere alle più interessanti startup e PMI innovative, protagoniste dello sviluppo tecnologico industriale e digitale Made in Italy.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech
Dati Insurtech
I Podcast di Insurzine