taglietti, metlife, assicurazioni

MetLife a American Express annunciano “Benessere Futuro”.

MetLife e Amex Agenzia Assicurativa, società del gruppo American Express che opera come intermediario assicurativo offrendo servizi e soluzioni personalizzate per i Titolari di Carta American Express, hanno siglato un accordo che mette a disposizione in modo esclusivo dei Clienti American Express la polizza vita Benessere Futuro, una soluzione assicurativa con l’obiettivo di proteggere il tenore di vita dei loro cari.

“Il valore aggiunto di MetLife – afferma Maurizio Taglietti, General Manager di MetLife in Italia – si dimostra proprio nella capacità di creare opportunità per i nostri partner di business, grazie alla nostra esperienza nella protezione e nella distribuzione multicanale. Sono certo che questo accordo con American Express contribuirà a diffondere le soluzioni per tutelare il tenore di vita familiare. Insieme, infatti, abbiamo la possibilità di raggiungere un pubblico più vasto, offrendo soluzioni di protezione dall’elevato valore percepito, in un momento in cui i consumatori si stanno dimostrando particolarmente sensibili a questo tema a causa della pandemia”.

“Il nostro obiettivo come Amex Agenzia Assicurativa – dichiara Giovanni Speranza, VP, Head of Acquisition and Insurance Business di American Express – è di prenderci cura dei Titolari di Carta e dei loro affetti offrendo protezione e serenità in ogni momento, permettendo loro di godere di ogni istante della vita in modo emozionante ed esclusivo, senza pensieri e complessità di dover gestire più polizze. Questo impegno è confermato dalla partnership con MetLife che ci permette di offrire un prodotto personalizzato che prevede una protezione flessibile e affidabile. Attenzione al cliente e alla sua esperienza, digitalizzazione e approccio multicanale sono valori chiave che condividiamo con MetLife e che ci guidano nello sviluppo di proposte dedicate alla tutela e alla protezione dei Titolari, garantendo qualità, eccellenza e pertinenza rispetto alle reali esigenze dei Clienti”.

Cresce anche in Italia l’attenzione verso la protezione assicurativa

La pandemia di Covid-19 ha senz’altro contribuito in modo importante a sensibilizzare le famiglie italiane rispetto alla necessità di adottare una protezione assicurativa. Dalle recenti rilevazioni dell’indagine “Multifinanziaria Retail Market 2019-2020” realizzata da Ipsos, emerge che nel periodo giugno-luglio 2020 la percentuale di famiglie che è entrata in possesso di una polizza vita TCM (temporanea caso morte) è arrivata al 12%, rispetto all’11% di gennaio 2019. L’incremento appare molto significativo in alcune aree geografiche maggiormente colpite dalla pandemia, come il Nord Est dove la percentuale di possessori è balzata al 22% contro il 15% di gennaio 2019. La ricerca ha evidenziato aumenti in alcuni casi significativi anche presso i nuclei in cui il capofamiglia svolge attività lavorativa autonoma/imprenditoriale (dal 25 al 27%), quelle con figli (dal 13 al 15%) e quelle appartenenti alla generazione X, ovvero 41-55 anni (dal 13 all’15%). Ma è sulle intenzioni di acquisto che si registrano i maggiori passi in avanti: nel periodo giugno-luglio 2020 corrispondente alla fine del lockdown, la disposizione a sottoscrivere una polizza vita TCM è fortemente aumentata in alcuni segmenti di mercato. In particolare, gli impiegati/insegnanti hanno più che raddoppiato il tasso di propensione (dal 3% di gennaio 2020 al 7% di giugno/luglio 2020) seguiti dai millennials (18-40 anni), anch’essi vicini al raddoppio (dal 3% al 5%).

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Insurzine

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech
Dati Insurtech
I Podcast di Insurzine