insurtech, thimble

Insurtech, la startup Thimble raccoglie 22 milioni di dollari.

Thimble, ex Verifly, ha annunciato di aver raccolto 22 milioni di dollari in un round di finanziamento di Serie A guidato dalla media e internet company IAC. Fino a qualche tempo fa la startup, conosciuta come Verifly, offriva assicurazioni on demand per droni. Poi la svolta decisa dal fondatore e ceo Jay Bregman che ha voluto sfruttare l’enorme domanda che arrivava dai clienti per ampliare la propria offerta assicurativa.

E’ così che Thimble è arrivata a proporre soluzioni per i lavoratori della cosiddetta gig economy, l’economia dei lavoretti. Che, avverte Bregman, non sono solo autisti Uber o rider dei servizi di delivery (rappresentano appena il 4% del totale dei clienti della startup) ma anche professionisti, tra cui tuttofare, paesaggisti, deejay, musicisti, estetisti, dog walinkg e molti altri ancora. Secondo Bregman con un lavoro che diventa sempre più “transnazionale” e on demand non c’è più bisogno di una polizza assicurativa annuale. Ecco allora un’offerta pensata esclusivamente per questa tipologia di cliente. I dati sembrano essere dalla sua parte: il 75% dei clienti che ha acquistato una copertura flessibile su Thimble non aveva prima una copertura assicurativa, il 50% ha inoltre acquistato polizze per coprire un solo giorno. Bregman stima di riuscire a raggiungere quota 100 mila polizze vendute entro la fine dell’anno. Al round di finanziamento, oltre a IAC hanno partecipato investitori precedenti come Slow Ventures, AXA Venture Partners e Open Ocean.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech