idrogeno blu

Zurich e Aon hanno lanciato uno schema assicurativo per l’energia pulita che fornisce una copertura completa a livello globale per progetti di idrogeno blu e verde con spese in conto capitale fino a 250 milioni di dollari. L’iniziativa, che vede Zurich come assicuratore principale e Aon come broker esclusivo, si legge in una nota, mira ad accelerare lo sviluppo di progetti di idrogeno pulito e fa anche parte dell’impegno di Zurich a sostenere la transizione a zero emissioni attraverso il coinvolgimento dei clienti, nuovi servizi e l’innovazione dei prodotti.

Prima di lanciare questa iniziativa, le due società hanno condotto, negli ultimi due anni, ricerche approfondite e hanno interagito con i clienti per ottenere informazioni sulle esigenze e le sfide specifiche dello sviluppo di progetti di idrogeno blu e verde. L’idrogeno blu è derivato dal gas naturale e utilizza tecnologie di cattura del carbonio per ridurre la sua intensità di carbonio; mentre l’idrogeno verde è prodotto scindendo l’acqua in idrogeno e ossigeno tramite elettrolisi alimentata da energia rinnovabile.

“L’assicurazione è un fattore chiave per facilitare la transizione a zero emissioni, fornendo protezione e competenza in materia di rischio – ha affermato Sierra Signorelli, Ceo Commercial Insurance di Zurich – L’idrogeno pulito ha un immenso potenziale come alternativa ecologica ai combustibili fossili e crediamo fermamente che possa svolgere un ruolo fondamentale nella transizione energetica. Siamo orgogliosi di portare sul mercato questa iniziativa innovativa insieme ad Aon”.

La nuova struttura assicurativa multi-linea per l’energia pulita offre una copertura completa tramite un’unica polizza integrata, che comprende la costruzione, il ritardo nell’avvio, la copertura operativa, l’interruzione dell’attività, i limiti del carico marittimo e la responsabilità civile verso terzi. Include inoltre la copertura per le tecnologie di cattura, utilizzo e stoccaggio del carbonio.

“Molti sviluppatori e i loro fornitori di capitale hanno trovato difficile ridurre i rischi e garantire un’adeguata copertura assicurativa per le varie fasi dei progetti globali sull’idrogeno – ha spiegato Joseph Peiser, Global Ceo of Commercial Risk di Aon – Questa nuova soluzione soddisfa le loro esigenze, fornendo una copertura completa che affronta i rischi complessi associati ai progetti sull’idrogeno durante l’intero ciclo di vita del progetto”.

“Lo schema assicurativo – hanno dichiarato le due società – è già stata sottoscritta in eccesso dagli assicuratori partecipanti, superando notevolmente le aspettative. Ciò dimostra l’appetito del mercato per soluzioni sostenibili e la volontà del settore assicurativo di fornire copertura per nuovi rischi”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech