Farina, Ania

“A Bruxelles ci sono 14 diverse direzioni generali con competenze sul settore assicurativo, spesso senza alcun coordinamento tra loro, con l’effetto che spesso l’iter dei provvedimenti che riguardano le compagnie e il mercato assicurativo in generale è tortuoso”. Così la presidente dell’Ania Maria Bianca Farina, nel corso di una tavola rotonda al Rome Investment Forum di Febaf. La numero uno dell’associazione nazionale delle imprese assicuratrici ha affermato che il settore chiede alla prossima Commissione Europea una maggiore attenzione al settore. “Abbiamo proposto un Commissario europeo che abbia come responsabilità primaria la supervisione su tutta la legislazione e i regolamenti sul settore assicurativo e anche un coordinamento orizzontale di quello che viene deciso perchè la competenza assicurativa non è concentrata e si divide tra le varie direzioni generali”. Il rischio è di adottare provvedimenti “non legati ad una visione comune”. L’azione di coordinamento orizzontale di cui ha parlato Farina, spiegano fonti del settore, potrebbe essere fatta dalla Dg Fisma che si occupa della stabilità finanziaria, dei servizi finanziari e della Cmu, l’Unione dei mercati dei capitali.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech