Hdi Assicurazioni

Hdi Assicurazioni ha chiuso l’esercizio del 2023 con risultati in crescita rispetto all’anno precedente, confermando la buona solidità patrimoniale. Il risultato netto è pari a 42,6 milioni di euro (32,2 milioni di euro nel 2022) mentre il risultato ante imposte si attesta a 54,7 milioni di euro (42,6 milioni di euro nel 2022). 

Per la redazione del bilancio la Compagnia ha deciso di applicare il Regolamento Ivass n. 52 del 30 agosto 2022 che introduce la facoltà di derogare dai normali criteri di valutazione dei titoli iscritti nel portafoglio non durevole. Il patrimonio netto ammonta a 663,9 milioni di euro, in crescita di 0,9 milioni di euro rispetto a dicembre 2022. La raccolta premi del lavoro diretto si attesta a 1.597,2 milioni di euro (1.734,4 milioni di euro nel 2022). I rami Vita registrano 881,5 milioni di euro (1.041,1 milioni nel 2022). La produzione dei rami Danni raggiunge quota 715,7 milioni di euro, con un incremento del +3,2% rispetto ai 693,4 milioni di euro del 2022.  Gli investimenti ammontano a 6.747,4 milioni di euro, in diminuzione di 1.129,4 milioni di euro rispetto a dicembre 2022. Il Combined Ratio dei rami Danni (lavoro diretto) è pari a 103,4%, con un incremento rispetto al 97,0% registrato nel 2022 dovuto principalmente ad eventi naturali. Il Loss Ratio risulta pari a 73,6%, in aumento di 7,1 punti percentuali rispetto all’esercizio precedente. Il Cost Ratio risulta in miglioramento, attestandosi al 29,8%, contro il 30,5% del 2022. Infine, il Solvency Ratio risulta in leggera flessione attestandosi al 195,0% rispetto al 203,6% del 2022.

“Abbiamo concluso positivamente il 2023 con una crescita significativa in termini di risultati finanziari e di rafforzamento complessivo della Compagnia – ha commentato Roberto Mosca, amministratore delegato di Hdi Assicurazioni – Grazie alla fusione completata nel 2023, Hdi adesso è più grande e più radicata sul territorio. Oggi possiamo contare su 600 Dipendenti e 800 Agenzie che daranno ulteriore slancio al raggiungimento degli obiettivi della Compagnia. Oltre ad un mercato sempre più sfidante e competitivo – prosegue Roberto Mosca – gli ultimi dodici mesi sono stati caratterizzati da uno scenario geopolitico instabile. Nonostante ciò, siamo orgogliosi di aver raggiunto e superato le nostre aspettative dimostrando la nostra determinazione. Consolidata la fusione e concluso un processo di integrazione di cui siamo fieri, da oggi scriviamo un nuovo capitolo del nostro business per continuare a crescere creando valore, proiettandoci verso un nuovo anno di sfide e traguardi ambiziosi”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech