Esa, Big Tech

Le Esa, ovvero le Autorità europee di vigilanza Eba, Eiopa ed Esma, hanno pubblicato nei giorni scorsi un report  che espone i risultati di un inventario della fornitura di servizi finanziari diretti da parte delle BigTech nell’Unione Europea. L’inventario è stato condotto tramite il Forum europeo per i facilitatori dell’innovazione (Efif).

Il Rapporto identifica le tipologie di servizi finanziari attualmente forniti dalle BigTech nell’Ue in base alle licenze ed evidenzia le opportunità, i rischi e le sfide normative e di vigilanza inerenti. Le Autorità hanno inoltre ribadito che “continueranno a rafforzare il monitoraggio della rilevanza delle BigTech nel settore dei servizi finanziari dell’Ue, anche attraverso la creazione di una nuova matrice di monitoraggio”.

L’attività di vigilanza delle Autorità sulle BigTech in Ue

Dallo studio è emerso che le società controllate di BigTech attualmente autorizzate a fornire servizi finanziari ai sensi del diritto dell’Unione forniscono “principalmente servizi nei settori dei pagamenti, della moneta elettronica e delle assicurazioni e, in casi limitati, nel settore bancario”. 

“Tuttavia, le Autorità – si legge in una nota presente sul sito di Eiopa – devono ancora osservare la presenza delle BigTech sul mercato dei servizi finanziari”. Per rafforzare ulteriormente la mappatura intersettoriale della presenza e della rilevanza delle BigTech per il settore finanziario dell’Ue, le Autorità europee di vigilanza propongono di istituire uno strumento di mappatura dei dati all’interno dell’Efif. “Questo strumento – si legge – ha lo scopo di fornire un quadro che le autorità di vigilanza delle autorità nazionali competenti possono utilizzare per monitorare su base continuativa e dinamica la rilevanza diretta e indiretta delle società BigTech per il settore finanziario dell’Ue”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech