Guardz, cyber insurtech

La startup israeliana di sicurezza informatica Guardz ha raccolto 18 milioni di dollari in finanziamenti di serie A guidati da Glilot+, con la partecipazione di Hanaco Ventures, iAngels e GKFF Ventures e ClearSky. Ad oggi, Guardz ha raccolto fino a 28 milioni di dollari.

Fondata nel 2022, la startup con sede a Tel Aviv offre una piattaforma che aiuta a prevenire la perdita di dati sensibili e a proteggere le informazioni critiche aziendali da minacce interne ed esterne, come attacchi cyber criminali, furti di dati o errori umani. GuardZ utilizza tecnologie avanzate di crittografia e sicurezza dei dati per garantire che i dati aziendali siano protetti in modo sicuro e che solo gli utenti autorizzati possano accedervi. La società si rivolge alle pmi con un’offerta che combina protezione e assicurazione per la sicurezza informatica.

“I Managed Service Provider (Msp) sono in prima linea nella protezione delle piccole imprese, che sostengono l’economia statunitense, e la nostra missione è quella di consentire loro di farlo meglio e in modo più efficiente – ha affermato Dor Eisner, ceo e co-fondatore di Guardz – Siamo orgogliosi di consentire ai nostri partner Msp di garantire non solo il livello di sicurezza informatica delle piccole imprese, ma anche la longevità delle loro attività. È giunto il momento di raddoppiare la nostra riuscita macchina di go-to-market e di attrezzare ancora più MSP per farlo”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech