FedericoCasini_CEOHowdenItalia

Raggiungere i 130 milioni di euro di ricavi nel 2024 fino a salire a 190 nel 2027. Sono gli obiettivi di crescita del broker Howden in Italia contenuti nel piano 2022-2027 e illustrati dal ceo Federico Casini in un incontro con la stampa avvenuto ieri. Ad oggi Howden Italia ha realizzato nel 2023 (l’anno fiscale si chiude il 30 settembre) ricavi per 108,2 milioni di euro rispetto a 93,5 milioni nel 2022, con un Ebitda di 19,3 milioni e un margine del 17,8% (16,5 milioni e 17,5% rispettivamente nel 2022). La crescita organica è stata del 12,5% mentre la crescita complessiva è stata del 15,7%. Considerando le ultime due acquisizioni avvenute prima dell’estate (Assimovie e Wide Care Services), i ricavi pro-forma annui sono stati pari a 113 milioni con una crescita del 21 % rispetto al 2022. La società ha intermediato premi per un miliardo di euro attraverso i propri 26 uffici dove lavorano 833 persone (dati al 30 settembre 2023), 59 in più rispetto a un anno prima.

Nuove acquisizioni nel 2024

Casini ha spiegato come si strutturerà la crescita di Howden Italia nei prossimi anni: questa avverrà in parte per acquisizioni (30 milioni) mentre il resto tramite la crescita organica, sia attraverso nuovi e importanti clienti (40 milioni), sia attraverso la specializzazione (35 milioni).

Per quanto riguarda le acquisizioni, Casini ha affermato che sul tavolo della società sono presenti 9 dossier di possibili operazioni M&A. “L’obiettivo – ha detto – è realizzare 2 o 3 acquisizioni entro i primi sei mesi del 2024 per restare in linea con gli scorsi anni”.

I valori del Gruppo

Il ceo di Howden Italia ha sottolineato i valori più profondi che ispirano e contraddistinguono il Gruppo, con un’attenzione particolare al valore delle persone. “Quando un’azienda mette le persone al primo posto – ha dichiarato Federico Casini – queste si sentono più soddisfatte e responsabilizzate. Un bene non solo per loro, ma anche per i clienti di cui ci prendiamo cura perché lavoriamo con un obiettivo a lungo termine: costruire una realtà di cui essere orgogliosi”.

L’interesse per il settore insurtech

La società guarda con interesse anche al settore insurtech. Ne è un esempio l’hub di innovazione assicurativa appena lanciato dal Gruppo attraverso il quale potranno essere raccolti sino a 500 milioni di sterline, con i principali sottoscrittori dei Lloyd’s pronti ad investire. In questa direzione, Howden Ventures ha già pronte 10 milioni di sterline per sostenere 5 startup nei prossimi due anni. L’obiettivo è di riunire talenti, idee, competenze, tecnologie e investimenti per affrontare i nuovi rischi emergenti, dai cambiamenti climatici e demografici alla geopolitica.

Le tematiche Esg

Federico Casini ha infine ricordato anche le iniziative del Gruppo in ambito Corporate Social Responsability e Sostenibilità. Dalle iniziative della Howden Foundation contro le malattie, la povertà e la disoccupazione, alle raccolte fondi per l’ambiente e le comunità locali, fino al volontariato l’impresa. Oggi infatti ogni dipendente del Gruppo in tutto il mondo ha due giorni all’anno da dedicare al volontariato e tutti i dipendenti sono coinvolti ogni anno, nel corso del Global Group Giving Month, in attività di volontariato e raccolta fondi.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech