decarbonizzazione, aon

AonRevalue Nature hanno annunciato che lavoreranno insieme per contribuire ad accelerare l’implementazione di soluzioni green per ridurre i rischi emergenti legati all’inquinaamento. Nel dettaglio, le due società vogliono incoraggiare il mondo assicurativo ad innovare e ad impegnarsi nel creare soluzioni per accelerare la decarbonizzazione.

“Aon spinge l’acceleratore sull’innovazione nell’ambito delle soluzioni di trasferimento del rischio e questa collaborazione costituisce una parte fondamentale del nostro sviluppo per continuare a realizzare progetti volti a tutelare l’ambiente – ha dichiarato Stuart Rowland, Ceo e founder di Revalue Nature – Combinando la nostra piattaforma con il team di Aon miriamo a offrire alle aziende gli strumenti adatti per contrastare il fenomeno della decarbonizzazione”.

I crediti di carbonio e la tutela dell’ambiente

Nel 2021 le vendite volontarie di crediti di carbonio sul mercato hanno totalizzato 2 miliardi di dollari e, secondo le indagini dell’Institute of International Finance, si prevede che raggiungeranno i 50 miliardi di dollari entro il 2030. Attraverso l’innovazione nel settore assicurativo, Aon mira a sbloccare l’accesso al capitale per contribuire a far progredire i mercati dei crediti di carbonio, che servono per sostenere la rimozione e/o riduzione certificata di gas serra nell’atmosfera e che vengono acquistati e/o venduti per contribuire a realizzare gli obiettivi net-zero.

“Con l’aumento della domanda di crediti di carbonio è chiaro che esiste un mercato ancora poco servito che richiede sia la gestione del rischio sia soluzioni finanziarie – ha affermato Joe Monaghan, Ceo di Aon’s Public Sector Partnership – Le nostre soluzioni assicurative e finanziarie unite ai progetti di Revalue Nature possono aiutare le aziende a prendere decisioni migliori mentre lavorano verso la transizione net-zero”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech