Fecondazione in vitro, Future Family

Il viaggio della fertilità, oltre ad essere costoso, è incredibilmente stressante a livello emotivo. È proprio a seguito di un’esperienza negativa legata alla fecondazione in vitro che Claire Tomkins, californiana di Santa Monica, ha fondato Future Family. La startup assicurativa ha recentemente chiuso un round da 25 milioni di dollari. La raccolta di capitale è stata guidata da Munich Re Ventures.

Cosa fa Future Family

Fondata nel 2016 da Claire Tomkins ed Eve Blossom, la società offre piani finanziari agevolati per ricorrere a una serie di pratiche come il congelamento degli ovociti e il supporto medico e/o psicologico. La soluzione di finanziamento offerta tramite la piattaforma dell’azienda consente ai clienti di rateizzare i costi della pratica. “Mettere su famiglia è uno dei maggiori impegni finanziari che una coppia dovrà affrontare – ha affermato Tomkins – Oggi, il nostro prodotto offre delle soluzioni di pagamento e dei servizi di coaching che sono necessari per affrontare le sfide legate alla creazione di una famiglia. Inoltre, tramite la nostra piattaforma è possibile rateizzare i pagamenti delle pratiche cliniche in comode rate che partono dalla somma di 250 dollari al mese”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech