cowbell cyber, rischio informatico

Cowbell Cyber, primario fornitore di assicurazioni informatiche per le piccole e medie imprese negli Stati Uniti, si è assicurato 100 milioni di dollari in un round di finanziamento di serie B guidato da Anthemis Group con la partecipazione di Permira Funds, PruVen Capital, NYCA Partner, Viola Fintech e tutti gli investitori esistenti. Il capitale raccolto verrà investito in data science, underwriting, ingegneria del rischio e gestione dei sinistri. Verrà inoltre utilizzato per espandere i canali di go-to-market inclusa la distribuzione digitale e per supportare Cowbell Re, captive di riassicurazione della compagnia. La società prevede di triplicare la sua base di assicurati nel 2022. A seguito del finanziamento, Matthew Jones, amministratore delegato di Anthemis Group entrerà a far parte del consiglio di amministrazione e Victoria Cheng, partner di PruVen Capital si unirà come osservatore del consiglio. La società ha inoltre nominato Michael J. Christenson, Partner di CDX Advisors, membro indipendente del consiglio.

“Fin dal suo inizio nel 2019, Cowbell ha mantenuto la sua promessa di soddisfare le esigenze dei nostri assicurati allineando la copertura informatica alle loro esposizioni specifiche, monitorando continuamente il loro panorama di minacce in rapida evoluzione e offrendo l’accesso a risorse uniche di mitigazione del rischio – ha affermato Jack Kudale, fondatore e Ceo di Cowbell Cyber. “Questo finanziamento accelererà il nostro approccio pionieristico alla sottoscrizione del rischio informatico e guiderà la crescita e la redditività, colmando le lacune di assicurabilità”.

Secondo un report realizzato da Gallagher Re, il mercato della riassicurazione informatica raddoppierà di dimensioni ogni tre anni, diventando di dimensioni paragonabili a quelle del mercato P&C entro il 2040. Cowbell stima che i premi in vigore dell’assicurazione informatica negli Stati Uniti ammonteranno a 100 miliardi di dollari entro il 2030. Secondo le stime, un quinto delle Pmi statunitensi rimangono non assicurate o sottoassicurate per il rischio informatico.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech