data

Ivass ha pubblicato il bollettino statistico relativo all’attività assicurativa nel comparto “property” e nel ramo responsabilità civile, con i dati aggiornati a fine 2020. La raccolta premi nel comparto property è stato di circa 5,7 miliardi di euro, e attualmente rappresenta il 17,1% di quella totale del ramo danni (16,4% nel 2019). Invece, secondo i dati pubblicati dall’authority la raccolta nel ramo responsabilità civile ha raggiunto poco più di 3,3 miliardi di euro, pari al 9,8% del totale della raccolta danni (9,3% nel 2019).

I principali dati del 2020

Per quanto concerne il ramo “incendio ed elementi naturali”, il risultato tecnico attesta dall’Autorità di vigilanza è a -174 milioni, registrando un lieve miglioramento rispetto al 2019 (-200 milioni); il premio medio per unità di rischio assicurata, al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è di 140,1 euro, sostanzialmente invariato rispetto ai 139,6 euro all’anno precedente.

Per il ramo “altri danni ai beni”, Ivass ha registrato una perdita di -41 milioni di euro, in miglioramento rispetto alla perdita di -101 milioni del 2019; il premio medio per unità di rischio, al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è di circa 157,6 euro, in diminuzione dell’1,7% rispetto all’anno precedente.

Infine, per quanto riguarda il ramo “responsabilità civile”, l’authority ha rilevato che il ramo è in utile per il settimo anno consecutivo con un risultato tecnico di 851 milioni di euro, inferiore del 29% rispetto al 2019; il premio medio per unità di rischio assicurata, al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è di 157,4 euro circa, in diminuzione del 2% rispetto al 2019.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech