Foto_sede Groupama

Creazione di Poli Specialistici sul territorio nazionale, potenziamento delle reti peritali, attuazione di programmi dedicati alle carrozzerie convenzionate. Sono alcune delle iniziative adottate da Groupama Assicurazioni per rafforzare la propria rete liquidativa negli ultimi anni. A queste si aggiungono altri progetti come la riorganizzazione degli uffici attraverso l’integrazione dell’organico con l’inserimento di nuove competenze, la revisione della gestione dei sinistri in pronta liquidazione, l’adozione di innovazioni di processo e, infine, corsi di formazione professionale degli addetti alla liquidazione per la creazione di competenze specifiche legate alle nuove tecnologie. La compagnia ha affermato che il rafforzamento della propria rete liquidativa continuerà anche per tutto il 2024.

I risultati di Groupama

La bontà del percorso avviato da Groupama per consolidare la propria rete liquidativa trova conferma anche in un miglioramento della performance: secondo le ultime statistiche, Groupama aumenta dell’1,4% la propria velocità di liquidazione, a fronte di un mercato che registra una variazione negativa per effetto del maggiore numero di sinistri rientrati nella procedura Card. Anche sul No Card la velocità di liquidazione risulta superiore al valore di mercato. Si rileva un’accelerazione nella gestione dei sinistri Cvt (Kasko) e property, una crescita non banale se si tiene conto dei sempre più frequenti fenomeni atmosferici estremi, come le recenti alluvioni in Emilia-Romagna ma anche in Lombardia e Piemonte nell’estate dello scorso anno (complessivamente circa 20 000 sinistri per un pagato totale di circa 130 milioni di euro).

Un impegno, quello di garantire un prodotto adatto ad ogni bisogno, che si è tradotto anche in un importante riconoscimento dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza che, dopo aver ha raccolto 2.287 giudizi di clienti con una Rc auto su 27 compagnie assicurative, rappresentanti la quasi totalità del mercato italiano, ha premiato Groupama Assicurazioni con due sigilli di qualità per la “liquidazione sinistri RCA” e per “rapporto qualità prezzo”, con valutazione Ottimo e posizionandosi al secondo posto nella prima categoria e terza nella seconda.

“I risultati positivi raggiunti sul comparto auto sono frutto di una profonda revisione organizzativa che ci ha portato a realizzare un modello di gestione tradizionale basato sulla specializzazione delle nostre squadre liquidative e su un ingaggio forte della rete dei fiduciari – ha dichiarato Massimo Toselli, Direttore Sinistri di Groupama Assicurazioni – Cogliamo tutte le opportunità in termini di automazione di alcune fasi del processo liquidativo e di process mining con l’obiettivo di semplificare il lavoro dei team: usiamo la tecnologia per supportare le nostre persone nei processi ripetitivi e a basso valore aggiunto, con l’obiettivo di raggiungere l’eccellenza nel servizio ai nostri agenti e ai nostri clienti. In quest’ottica, quest’anno interverremo anche sui processi liquidativi del comparto non auto con l’obiettivo di migliorare ulteriormente i livelli di performance e di qualità del servizio, anche nella gestione dei sinistri provocati da eventi atmosferici di gravità severa, dove la vicinanza al cliente e la tempestività di intervento sono fondamentali”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech