disastri naturali, catastrofi naturali

Negli ultimi tre anni, è più che raddoppiato il costo della garanzia accessoria Eventi Naturali, che permette di essere rimborsati per danni causati alla propria auto da eventi atmosferici, quali grandine, tempeste, trombe d’aria, frane o alluvioni (le condizioni variano a seconda delle specifiche della compagnia assicurativa). A dirlo sono i dati dell’Osservatorio Assicurativo di Segugio.it che ha evidenziato come il premio medio di questa garanzia sia passato dagli 87,8 euro di aprile 2021 ai 185,9 euro di aprile 2024. L’aumento è dovuto all’intensificarsi della frequenza degli eventi climatici estremi, in particolare nel corso del 2023.

In seguito ai rincari, avvisa lo studio, non si registra però, nello stesso arco temporale, un calo della penetrazione (ossia la percentuale di preventivi salvati su Segugio.it che comprende la garanzia), che anzi è leggermente cresciuta. L’Osservatorio di Segugio.it nota, inoltre, come gli italiani continuino ad assicurarsi seguendo una stagionalità anomala, infatti: nei mesi da ottobre a maggio gli italiani sono meno propensi all’acquisto e la penetrazione si mantiene tra il 6% ed il 7%, anche se nel 2024 è stata leggermente più alta; nei mesi estivi, invece, la propensione all’acquisto cresce perché è il periodo in cui solitamente si concentrano gli eventi climatici estremi. In estate, infatti, si registrano dei picchi nella penetrazione e ogni anno sono sempre più alti, dal 7,7% di settembre 2021 al 9,6% di luglio 2023.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech