Intesa Sanpaolo Assicurazioni

Nei giorni scorsi l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) ha sanzionato per 2,5 milioni di euro Intesa Sanpaolo RBM Salute e per 1 milione di euro Previmedical Servizi per la Sanità Integrativa, provider di servizi cui è stata affidata la gestione e la liquidazione delle pratiche di sinistro. Il provvedimento sanzionatorio è stato emesso a seguito di indagini, che sono state avviate a seguito delle segnalazioni da parte dei consumatori e dei risultati dell’attività di vigilanza svolta dall’Ivass.

L’Autorità ha accertato una pratica commerciale scorretta, in quanto le società “hanno ostacolato l’esercizio dei diritti contrattuali dei consumatori, rendendo onerosa la fruizione delle prestazioni assicurative. Non solo è difficile usufruire di prestazioni sanitarie pubbliche, tra liste di attesa, ritardi e diritti negati, ma ora anche fruire dei servizi che dovrebbero essere garantiti da assicurazioni private sta diventando un’ardua impresa” ha affermato l’Agcm in una nota.

Un portavoce di Intesa Sanpaolo ha sottolineato il parere Ivass contenuto nel provvedimento stesso evidenziando come nel 2023 si sia “registrata una sensibile riduzione del numero dei reclami rispetto al 2022”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech