wefox

Rischio insolvenza per wefox. L’allarme arriva direttamente dal nuovo amministratore delegato dell’insurtech, Mark Hartigan, subentrato a marzo al co-fondatore Julian Teicke. In una lettera agli azionisti, l’ex ceo di LV= ha delineato uno scenario desolante in cui la sua holding “diventerà insolvente in agosto, o potenzialmente anche prima”. A riportare l’indiscrezione è stata Sky News entrata in possesso della nota diffusa all’inizio di questo mese. Hartigan ha spiegato che la società è impegnata in discussioni urgenti volte a contenere le perdite della sua unità italiana, nonché a chiudere le operazioni in Germania, vendendo parte della sua attività in Polonia e lo scioglimento di una joint venture in Svizzera. Si spiegherebbe così la cessione del ramo commerciale della società di brokeraggio assicurativo Mansutti ad Ardonagh Italia avvenuta ad inizio maggio. Interpellata da Sky News, l’insurtech non ha risposto alle domande sul contenuto della lettera agli azionisti specificando che: “Wefox non commenta voci o speculazioni. Come dichiarazione generale, ribadiamo ciò che abbiamo detto quando Mark Hartigan ha assunto la carica di amministratore delegato il 6 marzo. Supportato dal consiglio d’amministrazione, nel quale sono rappresentati i più importanti investitori, e insieme all’attuale management team, guiderà l’azienda attraverso la prossima fase di sviluppo. La semplificazione del nostro modello di business ci consentirà di risparmiare sui costi e ci fornirà la flessibilità finanziaria per continuare a perseguire la nostra ambizione di rendere la distribuzione assicurativa più intelligente, più efficace e più efficiente attraverso la tecnologia”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech