cambiamento climatico, climate change

L’Italia è lo Stato europeo più vulnerabile alle catastrofi naturali, tra cui vi troviamo terremoti, alluvioni, frane, inondazioni ed esondazioni. Infatti più del 70% del territorio del nostro Paese è esposto al rischio sismico e idrogeologico, come confermano le oltre 40 alluvioni e gli eventi sismici di rilievo verificatisi in Italia dal 2009 ad oggi. Per questo Sace ha annunciato il lancio di un nuovo strumento digitale rivolto a tutte le imprese italiane che risponde all’esigenza di assicurarsi contro i danni derivanti dai rischi climatici. Si tratta della polizza Protezione Rischio Clima, una soluzione che offre alle imprese la possibilità di assicurare terreni e fabbricati, impianti e macchinari, attrezzature industriali e commerciali contro i danni provocati da calamità naturali ed eventi catastrofali come sismi, alluvioni, esondazioni, inondazioni e franamento.  

“Oggi le imprese sono chiamate a rispondere ai cambiamenti climatici e a convivere con i rischi connessi mettendo in campo strategie di adattamento – ha dichiarato Paolo Alfieri, che guida le assicurazioni di breve termine e le cauzioni di Sace – Noi siamo pronti a supportarle in questa direzione, affinché possano cogliere le opportunità connesse alla transizione sostenibile e acquisire piena consapevolezza sulla gestione del rischio climatico, che è in continua evoluzione. La copertura Protezione Rischio Clima, insieme ai nostri servizi di valutazione del rischio ambientale e di accompagnamento, entra a far parte del set di strumenti di cui le aziende devono dotarsi per essere sempre più resilienti e affrontare le sfide della sostenibilità”.  

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech