cyber risk resilience

Dedagroup, polo di aggregazione nel mercato dei software e delle soluzioni as a service, e Fondazione Bruno Kessler, centro di ricerca internazionale con sede a Trento che opera in campo scientifico, tecnologico e delle scienze umane, hanno rafforzato la loro partnership, in essere dal 2016, dando vita al secondo Co-Innovation Lab focalizzato sulla cybersecurity per il software di nuova generazione (il primo era dedicato ad AI & Data Engineering). In una nota le due società specificano che “l’obiettivo del Co-Innovation Lab Cleanse (CLoud Native ApplicatioN Security) è di permettere al mercato di integrare nuove metodologie e nuovi strumenti per lo sviluppo di software cloud native sicuri by design, così da anticipare e rispondere ai sempre più elevati standard richiesti nel campo della cybersecurity – legati per esempio alla nuova normativa NIS2 – e alla complessità delle sfide poste dai nuovi scenari tecnologici e applicativi”.

In quest’ottica, Fondazione Bruno Kessler metterà a disposizione di Cleanse le risorse e metodologie del proprio Centro per la Cybersecurity impegnato su due principali linee di ricerca: l’identità digitale e la sicurezza dei servizi distribuiti. Dedagroup, invece, porterà l’esperienza sul campo di un operatore impegnato ad accompagnare nella digitalizzazione oltre 4000 clienti, molti dei quali attivi in settori “critici” dal punto di vista della sensibilità dei dati trattati, come amministrazioni pubbliche e istituzioni finanziarie.

“Il nuovo laboratorio Cleanse rappresenta un passo significativo nell’evoluzione della nostra partnership con Dedagroup, ponendo l’accento sulla sicurezza dei software cloud native e sviluppando tecniche per l’integrazione di algoritmi di Intelligenza Artificiale che garantiscano non solo la sicurezza, ma anche l’affidabilità delle applicazioni – ha affermato Ferruccio Resta, presidente di Fondazione Bruno Kessler – Grazie al nuovo Co-Innovation Lab, miriamo ad anticipare le sfide emergenti nel campo della cybersecurity, promuovendo sia l’approccio innovativo della security by design, con l’integrazione di misure di sicurezza fin dalle prime fasi di sviluppo di un software, sia fornendo strumenti all’avanguardia per affrontare le minacce attuali e future. La collaborazione ormai consolidata con Dedagroup ci consente di combinare ricerca avanzata e applicazioni pratiche, contribuendo così a costruire un ecosistema digitale più sicuro e affidabile”.

Uno dei primi ambiti di applicazione del lavoro di Cleanse sarà il rafforzamento del Digital Hub, la piattaforma di Data & AI Engineering sviluppata dal primo Co-Innovation Lab, che consente di semplificare e velocizzare la gestione del ciclo di vita del dato dalla sua generazione, trasformazione e valorizzazione – anche attraverso tecnologie di intelligenza artificiale – fino alla sua visualizzazione ed esposizione. Questo permetterà a Dedagroup di evolvere ancora più velocemente le architetture software in infrastrutture cloud native, offrendo al mercato nuovi modelli e metodologie per lo sviluppo di soluzioni sicure by design.

“Come primario Gruppo impegnato nello sviluppo di software e applicativi, da sempre vediamo nella ricerca un asset imprescindibile per continuare a garantire ai nostri clienti i più elevati standard di prodotto – ha dichiarato Marco Podini, presidente esecutivo di Dedagroup – Oggi, questo ci permette di rispondere con efficacia all’incremento della complessità legata alle più recenti evoluzioni nell’ambito dello sviluppo: dalla realizzazione di soluzioni cloud native, all’integrazione e adozione di tecnologie avanzate come l’AI. Ecco perché riteniamo sia di fondamentale importanza lavorare insieme a un’istituzione come Fondazione Bruno Kessler anche sul fronte della cybersecurity, uno degli ambiti strategici su cui ogni tipo di industria si sta misurando e sarà chiamata a strutturarsi”.

Inoltre, per rispondere al crescente cybersecurity skill gap, il Co-Innovation Lab Cleanse attiverà due dottorati di ricerca industriali articolati in un percorso di tre anni che combina un’attività mista svolta sia all’interno di Fondazione Bruno Kessler che in Dedagroup.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech