Ivass

L’Autorità di vigilanza slovacca Národná Banka Slovenska (Nbs) ha reso noto, tramite comunicato stampa sul proprio sito, che a più di nove mesi dalla revoca dell’autorizzazione il Tribunale slovacco non ha ancora nominato il liquidatore della compagnia Novis e che pertanto allo stato non è possibile stimare la data di avvio della liquidazione. Lo si legge in una nota dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (Ivass).

Data questa situazione, vi sono preoccupazioni sulla piena salvaguardia dei diritti degli assicurati Novis e l’Autorità slovacca ha consigliato ai sottoscrittori che intendano intraprendere nei confronti della compagnia qualsiasi azione a propria tutela di contattare e consultare preliminarmente esperti di propria fiducia.

L’Ivass è venuta a conoscenza di lettere, inviate da Novis agli assicurati, in cui si preannunciano azioni legali in caso di mancato pagamento dei premi. L’Autorità di vigilanza ha però ricordato che all’art. 1924 del codice civile è previsto che gli assicurati possono sospendere il pagamento dei premi dopo il primo anno. Ivass ha quindi suggerito agli assicurati di rivolgersi alle associazioni dei consumatori al fine di valutare le conseguenze della sospensione del pagamento dei premi alla luce delle norme di legge e delle condizioni di polizza.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech