Chiara Soldano

Guidare la crescita organica, scalare sull’eccellenza tecnica e operativa ed essere un attore sempre più rilevante nella società. Sono i tre pilastri chiave su cui poggia “Unlock the Future”, il nuovo piano strategico 2024-2026 di Axa Italia, naturale evoluzione del precedente piano Driving Progress 2023.

Il primo pilastro

Sulla crescita organica, si legge in una nota, “il focus sarà sui business chiave, che vedono una costante crescita dei bisogni di protezione da parte dei clienti, ovvero Salute, Commercial Lines e Life & Savings“.

In particolare, sul Salute, Axa Italia continuerà ad investire su prodotti e servizi distintivi, caratterizzati da una user experience innovativa, con un obiettivo di 350 milioni di GWP, in crescita del 6%. Sulle Commercial Lines, dove tra le varie iniziative si lavorerà anche all’integrazione dei servizi “beyond insurance”, il target è fissato a 755 milioni, in crescita del 5%. Infine, sulla parte L&S, l’obiettivo è di 3.8 bilioni di GWP, in crescita dell’11%, grazie all’evoluzione dell’offerta per rispondere sempre più ai bisogni dei clienti e sostenere i canali di distribuzione e la rete agenti.

Il secondo pilastro

Sul secondo pilastro, ovvero scalare l’eccellenza tecnica e operativa, il gruppo punterà su tecnologia e i dati, con un importante apporto dell’intelligenza artificiale, attraverso importanti investimenti pari a circa 25 milioni in TDO, con l’obiettivo di “migliorare la tariffazione e renderla sempre più disegnata sulle specificità del singolo cliente, ottimizzare ulteriormente il servizio verso i clienti e distributori ed efficientare il modello operativo”.

Il terzo pilastro

Il terzo pilastro, ovvero l’evoluzione del ruolo sociale, si declina “in impegni concreti e misurabili sul tema del cambiamento climatico e dell’inclusione sociale”, in linea con il purpose di Axa, “Agire per il progresso dell’umanità, proteggendo ciò che conta”.

“Sul clima – specifica la nota – il fulcro sarà sulla prevenzione, attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale nella gestione proattiva dei sinistri e sull’introduzione di score ESG legati al processo di sottoscrizione, che si aggiungono ad un consolidamento di iniziative territoriali sulla mitigazione del rischio, anche grazie al contributo di importanti progettualità con Axa Climate e con le maggiori università italiane”.

Analogamente, sull’inclusione sociale, “si procederà su un doppio binario: sul piano dell’offerta, il Piano vede tra le maggiori iniziative l’ideazione di soluzioni di protezione pensate per le fasce più deboli e, sul fronte delle iniziative per la società, Axa Italia continuerà ad essere in prima linea rispetto all’introduzione di policy che tutelino l’empowerment femminile e la diversity in senso più ampio, diffondendo la cultura dell’inclusione, così da agire concretamente il ruolo sociale dell’assicurazione”.

A questi pilastri, si aggiungono poi tre leve: la centralità del cliente, attraverso un modello di distribuzione, semplificato, altamente professionale e specializzato; l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, a partire dall’intelligenza artificiale, e la valorizzazione costante dell’unicità di ogni singola persona in azienda, affinché possa esprimere tutto il suo potenziale in un ambiente aperto all’ascolto e in grado di farla crescere.

“Il nostro Piano strategico nasce in logica di evoluzione del percorso già intrapreso, convinti di essere dove vogliamo essere per affrontare le sfide e le opportunità che ci attendono – ha affermato Chiara Soldano, ceo del Gruppo assicurativo Axa Italia – Abbiamo un’organizzazione più semplice, un modello di business equilibrato, siamo solidi e ben posizionati per continuare a crescere in un settore in rapida evoluzione. “Unlock the future” aggiunge a queste basi ulteriori elementi distintivi per guardare positivamente al futuro, che sono la nostra capacità di innovare anticipando i bisogni dei clienti, la consapevolezza del valore delle nostre persone e reti distributive per dare consulenza e la volontà di rafforzare il nostro ruolo nella società. La crescita organica nei business chiave e la volontà di scalare sull’efficienza tecnica e operativa, anche grazie all’intelligenza artificiale, guideranno il percorso di sviluppo nei prossimi anni del Gruppo e in linea con la ragion d’essere di Axa, metteremo al centro della nostra strategia l’inclusione sociale e la transizione climatica”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech