Nanonets founders Sarthak Jain and Prathamesh Juvatkar 2

Nanonets, piattaforma di automazione dei workflow basata sull’intelligenza artificiale, ha raccolto 29 milioni di dollari nel suo ultimo round di serie B portando il totale dei finanziamenti ottenuti a quota 42 milioni di dollari. La raccolta di capitale è stata guidata da Accel e ha visto la partecipazione di altri investitori esistenti come Elevation Capital e Y Combinator.

Cosa fa Nanonets

Fondata nel 2017 da Juvatkar e Sarthak Jain, la società sviluppa soluzioni di automazione intelligente AI per processi aziendali in vari settori industriali, tra cui quello assicurativo. La piattaforma Nanonets utilizza AI, apprendimento automatico e OCR intelligente per trasformare dati non strutturati da documenti, email, biglietti o database in informazioni azionabili, migliorando l’efficienza e riducendo il lavoro manuale​.

“Internet avrebbe ucciso la carta, ma oggi le aziende producono più documenti che mai, solo in nuove forme, email, contratti in pdf, whitepaper – ha dichiarato Sarthak Jain, ceo e co-fondatore di Nanonets – Ci sono milioni di professionisti altamente qualificati che cercano aghi nei pagliai e inseriscono i dati di questi documenti in diversi software. Nanonets utilizza l’intelligenza artificiale per automatizzare questi diversi processi”.

I fondi ottenuti verranno investiti dalla società in tre direttrici: ricerca e sviluppo per migliorare i propri algoritmi, attività di marketing e miglioramento delle operation. 

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech