rischi informatici 1

Più di un terzo (il 35%) di tutti gli attacchi DDoS del 2023 sono stati rivolti al settore dei servizi finanziari, che ha superato il settore del gaming come segmento verticale maggiormente preso di mira dagli attacchi. A causa della forte crescita del potere delle botnet e dell’hacktivismo motivato dal conflitto russo-ucraino, il settore dei servizi finanziari ha registrato un incremento del 154% nel numero di attacchi DDoS subiti tra il 2022 e il 2023. Lo rivela il report “DDoS: Here to Stay” realizzato da FS-ISAC, organizzazione no profit member-driven che si occupa di migliorare la cybersicurezza e la resilienza nel sistema finanziario globale, e Akamai Technologies, azienda di servizi cloud.

Nell’area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa), il settore dei servizi finanziari è stato colpito per il 66% da attacchi DDoS rispetto al 28% del Nord America. Nell’area APAC, i servizi finanziari sono risultati il terzo settore maggiormente preso di mira con l’11% di attacchi DDoS. La concentrazione di attacchi DDoS nell’area EMEA evidenzia l’uso di questa tecnologia per motivi politici, come strumento di hacktivismo e guerra cibernetica, in particolare in relazione al conflitto russo-ucraino.

“Anche se gli attacchi DDoS sono un problema storico, si assiste a una maggiore attenzione a causa dall’aumento delle tensioni geopolitiche, poiché le entità che lavorano per i governi e gli hacktivisti cercano di interrompere le attività aziendali e compromettere la fiducia nel sistema finanziario globale”, ha affermato Teresa Walsh, Chief Intelligence Officer and Managing Director, EMEA di FS-ISAC. “Queste campagne DDoS stanno diventando maggiormente persistenti e sempre più multi vettore perché prendono di mira tutte le aree del settore finanziario, tra cui la gestione patrimoniale, le banche, le carte di credito, i pagamenti digitali e le assicurazioni

Gli autori di attacchi DDoS usano una serie di tecniche per infastidire, molestare ed estorcere denaro alle aziende, ha affermato Steve Winterfeld, Advisory CISO di Akamai. “Questi attacchi hanno un costo minimo da sostenere e possono provocare seri danni al brand di un’azienda. Il report DDoS: Here to Stay spiega perché il settore finanziario continuerà a subire attacchi da parte di vari criminali e dimostra perché le organizzazioni devono privilegiare solide pratiche di sicurezza informatica, ottimizzare le difese informatiche e garantire la conformità alle normative in continua evoluzione”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech