generali, donnet

Generali starebbe valutando una serie di potenziali acquisizioni nell’ambito dei suoi piani di crescita e tra le società sotto la lente d’ingrandimento figurerebbero anche Aviva e Aegon, aziende la cui capitalizzazione si aggira attorno ai 10 miliardi di euro. A riportarlo è l’agenzia Bloomberg secondo cui la compagnia guidata da Philippe Donnet avrebbe avuto discussioni ad alto livello con alcuni soggetti anche se le stesse non hanno portato a trattative formali né ci sono negoziati “vivi” in corso.

Il Leone di Trieste, a quanto riferisce l’agenzia americana, prenderebbe in considerazione solo operazioni amichevoli, preferibilmente carta contro carta, e con soggetti la cui capitalizzazione non superi metà della propria. Sulla lista dei desideri di Generali figurerebbe più di una mezza dozzina di società tra cui, oltre ad Aviva (12,5 miliardi di sterline) ed Aegon (9,7 miliardi di euro), gruppi più piccoli come Ageas (7,2 miliardi), Baloise Holding (6,6 miliardi), Ergo Group (non quotata), Mapfre (6,3 miliardi), Vienna Insurance Group (3,5 miliardi) e Uniqa (2,5 miliardi).

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech