Insurtech, DigiSure raccoglie 13 milioni di dollari e lancia una nuova piattaforma per la mobilità

Un’altra insurtech chiude i battenti a causa delle difficoltà nel raccogliere nuovi finanziamenti. Si tratta di Digisure, startup fondata nel 2018 nota per la sua piattaforma Protection-as-a-Service che sfruttava l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per gestire, in tempo reale, la grande mole di data proveniente dai veicoli. La società aveva come target i player della nuova mobilità e della sharing economy. A loro offriva servizi di screening del rischio, amministrazione delle polizze, gestione assicurativa e gestione dei sinistri. Tra i clienti serviti c’erano nomi come RVshare, Envoy Technologies, GIG Car Share e Autonomy.

Dall’inizio della sua attività Digisure aveva raccolto 20 milioni di dollari. In una nota Paul Smith, coo e co-fondatore dell’insurtech, ha ufficializzato la fine dell’attività ringraziando il team per i traguardi raggiunti, inclusi i 50 milioni di dollari in premi e 15.000 sinistri elaborati.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech