McKinsey report, NZIA

La Net-Zero Insurance Alliance (Nzia) si reinventa? Sembrerebbe proprio così. A rivelarlo è il Financial Times, secondo cui i restanti membri dell’Alleanza stanno discutendo se il gruppo possa essere ricostituito ed evoluto. Nello specifico – si legge – “la Nzia starebbe considerando di ampliare l’iniziativa per includere, oltre alle società di assicurazione e riassicurazione, anche le autorità di regolamentazione, i broker e le altre organizzazioni del settore assicurativo e, inoltre, l’alleanza si focalizzerebbe anche sull’esplorare approcci di decarbonizzazione e sullo stabilire le best practice per calcolare e ridurre l’impatto di carbonio del settore”.

Nel 2023, l’Alleanza è stata una delle vittime di più alto profilo della reazione politica contro gli investimenti Esg negli Stati Uniti. Il fronte dei Repubblicani anti-Esg, infatti, ha ripetutamente sostenuto che gli impegni delle compagnie di assicurazione di ridurre le proprie emissioni di gas serra potrebbero violare le leggi antitrust. Prima ancora di questi scontri molte compagnie che avevano aderito alla Nzia avevano dichiarato “l’abbandono nave”. Così, a poco più di due anni dalla sua nascita, l’iniziativa internazionale non solo ha perso due terzi dei suoi membri, ma si ritrova addirittura senza sei dei suoi otto fondatori. A restare a bordo vi sono la britannica Aviva e l’italiana Generali, le quali stanno discutendo l’ipotesi di “ricostituire e ampliare il gruppo”.

Lo scorso anno anche i Lloyd’s hanno lasciato l’alleanza e lo stesso amministratore delegato della compagnia, John Neal ha dichiarato al Financial Times di aver attribuito la crisi della Nzia al “pensiero europeo”, che ha spinto i suoi membri a intraprendere “azioni immediate”, senza un consenso politico globale sulla linea temporale per ridurre le emissioni. “Inoltre – ha dichiarato Neal – gli assicuratori dovrebbero rinunciare ai framework e ai protocolli congiunti che riguardano la sottoscrizione delle società di combustibili fossili e concentrarsi invece sul sostegno alla transizione energetica, creando nuovi tipi di coperture assicurative che supportino le tecnologie chiave e le aziende impegnate su quel fronte”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech