insurtech

Un algoritmo in grado di mappare il territorio italiano individuando le aree “a rischio” sinistro. Si chiama Claient ed è stato sviluppato dal gruppo Dekra, società tedesca che si occupa di testing, ispezione e certificazione nel settore auto.

Che cosa fa Claient?

La soluzione, ideata nel secondo semestre del 2021 e progettata nel 2022, è stata alimentata dai circa 2,5 milioni di elaborati peritali e denunce di sinistro relative agli ultimi anni da Dekra. I dati estratti hanno permesso di catalogare informazioni importanti quali il luogo di accadimento del sinistro, il luogo della perizia, la marca, il modello, la versione e la serie del veicolo, nonché le singole parti danneggiate. Questa grande mole di dati è stata isolata e clusterizzata al fine di individuare le aree geografiche dove sono stati rilevati il maggior numero di sinistri. Inoltre, il sistema Claient, ha suddiviso e catalogato le informazioni con un livello di dettaglio declinato singolarmente per regione, provincia, città, indirizzo e/o incrocio di riferimento.

La tecnologia, integrata con la soluzione già esistente in Dekra ovvero Sperhead, si rivolge ai team di gestione sinistri. Claient è infatti in grado di incrociare i dati ricevuti dalla black box con il database di perizie di Dekra. Da questo amalgama, Claient può dare una stima del danno automatica. La soluzione consente inoltre un’analisi predittiva delle aree a rischio che vengono inviate alla rete di periti di Dekra, i quali possono così intervenire rapidamente in caso di sinistro grazie al supporto dell’intelligenza artificiale.

“Riteniamo che questa decisione di organizzazione strategica possa essere un reale valore aggiunto per i nostri clienti, compagnie assicurative, società di leasing e case automobilistiche che potranno avvalersi del nostro team di professionisti pronti ad intervenire in pochi minuti sul luogo dell’incidente” ha dichiarato Massimiliano Caradonna, Senior Vice President DEKRA Group – Head of Sales & Marketing Region CEEME. “Questa scelta di avere i nostri periti sui luoghi di maggiore frequenza di accadimento sinistri permetterà di scongiurare in primis eventuali frodi – come terzi trasportati non presenti al momento del sinistro -, individuare e valorizzare i danni rilevati, offrire un supporto immediato all’assicurato. La nostra rete di periti, premiata con un ulteriore award come Miglior azienda Peritale, altamente qualificata contribuirà ulteriormente a supportare gli assicurati, la rete agenziale ed i driver nella fase delicata di un sinistro rendendola quanto più fluida possibile”.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech