insurtech, luko

Sono giorni di trepidante attesa quelli che si stanno vivendo in casa Luko. L’insurtech francese, specializzata in assicurazioni sulla casa, è alla ricerca disperata di un compratore. La società è stata posta in amministrazione controllata lo scorso 20 novembre dopo il rifiuto ad una prima offerta di acquisizione da parte di Allianz. La procedura è stata poi estesa fino alla fine di gennaio. Ora però il tempo è agli sgoccioli. In campo resta il colosso tedesco con un’operazione che ricalcherebbe quella dell’assicuratore britannico Admiral, nata l’estate scorsa ma poi ritirata a novembre dopo una lunga fase di due diligence. Allianz la realizzerebbe per il tramite di Allianz Direct ma deve anche tener conto dei mal di pancia della rete agenziale che teme una concorrenza al ribasso. Vista la fase di impasse, alla corte di Luko si sarebbero affacciati altri quattro operatori assicurativi di prim’ordine. A fare i nomi è stato il settimanale L’Argus de l’assurance. Due sono concorrenti storici dell’insurtech, ovvero Leocare e Lovys (quest’ultima interessata al solo portafoglio di Luko), poi c’è lo specialista dell’assicurazione del mutuo Magnolia e infine l’inglese Laka, appena arrivata in Francia a seguito dell’acquisizione dello specialista della micromobilità Cylantro.

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech