generali, la medicale

Generali ha firmato un accordo per l’acquisizione del 51% di Generali China Insurance Company Limited (Gci) per un corrispettivo di circa 99 milioni di euro. Al closing – si legge in una nota della compagnia – Generali diventerà azionista al 100% di Gci. L’accordo fa seguito al processo di gara pubblica avviato da Cnpc Capital, come annunciato sul China Beijing Equity Exchange lo scorso 2 novembre. Il perfezionamento della transazione è soggetto alle approvazioni regolamentari. 

Per Generali, l’acquisizione rappresenta un investimento strategico a lungo termine per sviluppare in Cina un business Danni interamente di proprietà. A chiusura dell’operazione, Generali diventerà il primo operatore straniero ad acquisire la partecipazione di controllo di una compagnia Danni da un unico ente statale in Cina, esclusivamente attraverso una procedura di asta pubblica obbligatoria.

Come unico azionista di Gci, la compagnia prevede di espandere la propria rete distributiva in Cina oltre che fare leva sugli investimenti cinesi verso la neutralità carbonica per espandere l’offerta di soluzioni assicurative con componenti Esg, facendo emergere i profili distintivi di Generali su questo mercato. Un terzo obiettivo è sfruttare il know-how globale, regionale e locale del Gruppo per migliorare la strategia di distribuzione di Gci. L’impatto stimato sul Solvency Ratio di Generali a seguito dell’operazione è pari a circa -1 p.p. 

Generali e CNPC Capital rimarranno partner delle joint-venture Generali China Life Insurance Company – la compagnia attiva nel segmento Vita creata nel 2002, che nel 2022 ha registrato oltre 3 miliardi di euro di premi – e Generali China Asset Management Company. 

“L’acquisizione è pienamente in linea con il piano strategico del Gruppo, che mira a rafforzare la nostra presenza nei principali mercati asiatici – ha commentato Jaime Anchústegui, ceo International di Generali – Diventare l’azionista unico di Gci ci consentirà di espandere ulteriormente la nostra offerta, la nostra presenza e la rete di distribuzione. Desidero ringraziare Cncp Capital per il suo contributo e la proficua collaborazione con Generali nello sviluppo di Gci, sino ad oggi e anche guardando al futuro. La nostra partnership costruttiva, a lungo termine e orientata al futuro, continuerà con successo attraverso la joint-venture assicurativa Generali China Life, focalizzata sui segmenti Vita, Salute ed Asset Management”. 

“La Cina rappresenta il secondo mercato assicurativo più grande al mondo in termini di premi, con un interessante profilo di crescita – ha aggiunto Rob Leonardi, Asia regional officer di Generali – Questa operazione, che vede Generali acquisire la piena proprietà della compagnia Danni, farà leva sul business di elevata qualità sviluppato insieme a Ccpc Capital. Siamo fiduciosi che insieme al management team e ai colleghi potremo cogliere le molteplici opportunità di questo mercato e diventare Partner di Vita di un crescente numero di clienti in tutta la Cina.” 

Iscriviti alla newsletter di InsurZine per restare aggiornato su tutte le ultime news e eventi Insurtech

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech