generali, la medicale

Generali ha annunciato di aver collocato due nuove obbligazioni senior denominate in euro con scadenza rispettivamente Gennaio 2029 e Gennaio 2034, entrambe emesse nel contesto del proprio programma Emnt, in formato “green” ai sensi del proprio green, social & sustainability bond framework (i “Titoli 2029” e i “Titoli 2034”).  “L’operazione – scrive la compagnia in una nota – è in linea con l’impegno della società in materia di sostenibilità. Un importo corrispondente ai proventi netti dei Titoli 2029 e dei Titoli 2034 sarà, infatti, utilizzato per finanziare/rifinanziare “Eligible Green Projects”. 

In fase di collocamento, sono stati raccolti ordini complessivi sulle due serie di titoli pari a più di 2 miliardi di euro da oltre 80 investitori istituzionali internazionali altamente diversificati, tra cui una significativa rappresentanza di fondi con mandati sostenibili/Sri. Gli investitori internazionali hanno rappresentato oltre l’80% e il 90% degli ordini collocati per i Titoli 2029 e 2034 rispettivamente. Il 35% dei Titoli 2029 è stato allocato ad investitori italiani e francesi , il 30% ad investitori in Germania, seguiti da Spagna e Portogallo con il 13%. Considerando invece i Titoli 2034, il 30% è stato allocato ad investitori UK, circa il 30% ad investitori italiani e francesi, seguiti dagli investitori tedeschi che hanno rappresentato circa il 22%. 

“L’ottimo esito del collocamento delle due emissioni green odierne è un’ulteriore conferma della solida posizione finanziaria di Generali e del nostro approccio alla sostenibilità – ha commentato Cristiano Borean, group cfo di Generali – A seguito di questa operazione, il Gruppo risulta aver collocato complessivamente otto obbligazioni con caratteristiche Esg. Si prevede che, entro la fine del 2024, i bond in formato ‘green’ e ‘sustainable’ rappresenteranno circa il 40% di tutto il nostro debito finanziario in essere. Tale risultato è pienamente in linea con l’obiettivo di un’efficiente gestione del debito e dei suoi costi, unito al forte impegno nella sostenibilità, come previsto nel piano strategico Lifetime Partner 24: Driving Growth”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech