SproutAI , insurtech UK

Sprout.AI, startup insurtech britannica precedentemente nota come BlockClaim, ha raccolto 5,4 milioni di sterline. Il round è stato guidato da Amadeus Capital Partners e Praetura Ventures e ha visto anche la partecipazione di Capricorn Capital Partners, Forefront Venture Partners, Verstra Ventures e Portfolio Ventures Angel Fund. I fondi ottenuti serviranno alla startup inglese per implementare la sua strategia “go-to-market” e accelerare la sua crescita e puntare all’espansione nel mercato statunitense.

Cosa fa Sprout.AI

Sprout.ai ha sviluppato un  software di contextual IA che consente di liquidare le richieste di risarcimento entro 24 ore. La tecnologia realizzata dalla startup utilizza l’elaborazione del linguaggio naturale e il riconoscimento ottico dei caratteri per sfruttare i dati non strutturati che accompagnano le richieste di risarcimento. Dopo di che li combina con dati esterni raccolti in tempo reale (informazioni meteorologiche, geolocalizzazione etc) per automatizzare l’intero processo di gestione dei sinistri.

“La gestione dei sinistri assicurativi è un enorme mercato globale maturo e l’automazione aiuta a migliorare l’efficienza e la precisione delle operazioni – ha commentato Amelia Armor, partner di Amadeus Capital Partners – Siamo entusiasti di vedere il prodotto ora arrivare sulla scena internazionale”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech