Ga Gi Cirasola 2023

Generali Italia e il Gruppo agenti Generali Italia (Ga – Gi) hanno sottoscritto il nuovo accordo integrativo di secondo livello, dopo “una lunga trattativa” e “grazie all’impegno e alla determinazione del Ga-Gi”, come ha spiegato il presidente del gruppo Vincenzo Cirasola durante la convention di Torino, tenutasi il 29 novembre scorso.

“La trattativa dell’Accordo di secondo livello- ha dichiarato Vincenzo Cirasola – sollecitata dal Ga-Gi dopo la rottura, nel maggio 2022, del tavolo dell’Ania per il rinnovo dell’Accordo Impresa Agenti (Ana) per la posizione intransigente sul tema della proprietà dei dati di un sindacato agenti, rappresenta un grande passo avanti che testimonia la concretezza del nostro Gruppo e la determinazione nel raggiungere obiettivi sempre più sfidanti e di essere vicini a tutti gli associati, anche i giovani agenti. Sono molto contento del successo della Convention che dimostra che il GA-GI è unito e pronto a confrontarsi su temi di mercato e di approfondimento – ha aggiunto – Sono convinto che i colleghi presenti hanno avuto la possibilità di portarsi a casa degli spunti interessanti in merito al nostro futuro e la consapevolezza che il nostro ruolo è ancora strategico e centrale per Generali. Nel futuro, però, come abbiamo ribadito nella Convention, per cogliere le opportunità che si presenteranno su vari fronti abbiamo bisogno che Generali ritorni ad essere grande e a fare il mercato assicurativo italiano”.

Il nuovo accordo Compagnia – Agenti

Per l’amministratore delegato di Generali Italia Giancarlo Fancel, questo accordo è testimonianza del fatto che la compagnia è al fianco degli agenti, nell’interesse dei clienti, della compagnia e degli stakeholder. In particolare, la compagnia ha ribadito il proprio orientamento a favorire la continuità del mandato agenziale alla professione per i figli degli agenti e alla crescita futura. Nel dettaglio, l’accordo integrativo è stato approvato dal consiglio direttivo il giorno successivo e sarà sottoscritto nei prossimi giorni, fanno sapere dal Ga-Gi, anche dagli altri gruppi agenti della galassia di Generali Italia. L’accordo inoltre contiene alcune novità sul fronte della rivalsa: nello specifico, si legge in una nota del gruppo agenti, il patto “stabilisce che per tutti i nuovi piani e per quelli in essere, la compagnia applicherà, eccezionalmente, sulle rate annuali di rivalsa in scadenza, successivamente alla sottoscrizione dell’accordo integrativo e per la durata dello stesso, un tasso di interesse agevolato e altre agevolazioni a favore degli agenti”. 

L’accelerazione della trattativa, ha aggiunto il numero uno del Ga-Gi, è figlia anche della rottura nel maggio del 2022 del tavolo con l’Ania per il rinnovo dell’accordo nazionale imprese-agenti, “per la posizione intransigente sul tema della proprietà dei dati di un sindacato agenti”.  Infine, rispetto al canale bancassurance, dove i riscatti delle polizze vita sono stati maggiori, il canale agenziale è riuscito a contenere il fenomeno, “dimostrando di essere in grado di offrire una consulenza adeguata”, precisano dal Ga-Gi.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech