A. Ciaramella, M. Bernardo, A. Cappello, L. Pavone, G. Gigante, S. B. Ranucci_Call Tech Action

È stata presentata oggi con una conferenza stampa a Palazzo Marino la Call Tech Action: un’iniziativa congiunta di AssofintechItalian Insurtech Association (IIA)ICE SDA BocconiSchool of Management del Politecnico di Milano con Italian PropTech Network e Osservatori Digital Innovation e con il patrocinio del Comune di Milano. Un’unione tra operatori del settore e istituzioni per promuovere educazione, formazione e lavoro, ridurre asimmetrie informative e disparità, che vede nuovamente la città di Milano come capitale del lavoro e dell’innovazione.

La CTA si terrà a Milano dal 27 novembre al 1° dicembre 2023 e prevederà 5 giorni di incontri sui tre macrotemi del Fintech, Insurtech e PropTech tra panel, conferenze, social event, talk, podcast e interviste. Gli incontri saranno aperti al pubblico e rappresenteranno un’occasione di confronto dinamico e inclusivo tra imprenditori, aziende, istituzioni, associazioni, addetti ai lavori e giovani con l’obiettivo di informare sui fabbisogni delle imprese Italiane e sulle competenze necessarie per rimanere competitivi in un mercato del lavoro che sta evolvendo velocemente.

“In un’epoca in cui l’incidenza della tecnologia sul mondo del lavoro è sempre più marcata, Call Tech Action si presenta come un grande spazio di condivisione di conoscenze e prospettive – ha dichiarato Alessia Cappello, Assessora allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro del Comune di Milano – Rappresenta un’opportunità rilevante per comprendere gli attuali cambiamenti in atto e per esplorare le competenze necessarie oggi per mantenere la competitività e superare il divario tra il mondo dell’istruzione e quello del lavoro. La trasformazione delle sfide in opportunità e in un motore di crescita, non solo economica, ma anche sociale e culturale, richiede un impegno collettivo: Call Tech Action è la riposta più efficace e la dimostrazione che quando pubblico e privato sanno fare rete, si ottengono risultati eccellenti”.  

“Il Comune di Milano promuove e sostiene con il suo patrocinio la Call Tech Action, una straordinaria occasione di network tra imprenditori, aziende, istituzioni, associazioni, addetti ai lavori e giovani, sui temi delle competenze e delle professioni del futuro – ha aggiunto Layla Pavone, Responsabile Coordinamento Board Innovazione Tecnologica e Trasformazione Digitale del Comune di Milano – Da tempo un rapporto del World Economic Forum ci ha spiegato che il 65% dei bambini di oggi farà un lavoro che ancora non esiste. Per una transizione digitale che, se giusta, etica e sostenibile, può favorire la crescita di tutti, è fondamentale promuovere l’educazione e la formazione, ma è un impegno che può essere portato avanti solo con un lavoro di squadra, un’alleanza fra attori pubblici e privati e una visione strategica dei nuovi bisogni e dei nuovi servizi: un movimento che Milano, con il programma di incontri, eventi, conferenze della Call Tech Action può contribuire a creare, avendo la fortuna e la possibilità di investire sul futuro e di contare su competenze che fanno la differenza”.

“Ringrazio il Comune di Milano per il supporto offerto alla nostra iniziativa – ha affermato Simone Ranucci Brandimarte, Co-Fondatore e Presidente di Italian Insurtech Association – Noi di Italian Insurtech Association siamo orgogliosi di essere tra i promotori di questo ambizioso progetto, in cui ci inseriamo con la IV edizione dell’Italian Insurtech Summit. I settori che qui rappresentiamo si trovano di fronte ad una sfida senza precedenti: rivoluzionare il loro modello di business al fine di restare competitivi in un mondo guidato da nuovi dettami tecnologici. Questo scenario ci ha spinto a realizzare un evento che vuole promuovere la cultura digitale. È importante, infatti, che le nuove generazioni conoscano i fabbisogni delle imprese Italiane in modo tale da intraprendere percorsi formativi adeguati a ottenere le skills richieste dal mercato. Il Gap di competenze digitali all’interno della filiera assicurativa continua a essere una delle principali sfida del nostro settore, così come lo è per gli altri qui rappresentati. Noi di IIA lavoriamo per favorire lo sviluppo di queste nuove competenze attraverso corsi, webinar e partnership strategiche”.  

“Siamo onorati di dare il via, qui in SDA Bocconi, alla Call Tech Action Week. – ha detto Gimede Gigante, Professor of Corporate Finance and Real Estate SDA Bocconi & Director of ICE- Innovation and Corporate Entrepreneurship -Questa iniziativa rappresenta un ponte tra studenti e mondo del lavoro, tra professione e innovazione, e tra Milano e l’ambito internazionale. Il nostro obiettivo è quello di creare un fertile terreno di incontro tra nuove tecnologie e idee innovative, iniziando un cammino che porti le istituzioni a incontrare le nuove generazioni, e queste ultime a muoversi verso un futuro ricco di promesse. La Call Tech Action segna quindi l’inizio di un percorso, dove l’entusiasmo, la scoperta e la curiosità guidano questa ‘prima volta’, ponendo le basi per ridurre sempre di più il divario tra istruzione e mondo del lavoro. Anche per il centro ICE, Innovation and Corporate Entrepreneurship, di SDA Bocconi CTA rappresenta l’occasione per presentare European FS Tech Hub, la piattaforma europea per i temi di innovazione, governance e valutazione”.

“Ancora una volta Milano si riafferma capitale economica anche della finanza innovativa con uno sguardo dedicato ai giovani talenti ed alla tecnologia – ha affermato Maurizio Bernardo, Presidente di Assofintech – La ribalta internazionale contribuisce ad attrarre investitori stranieri lavorando con le Istituzioni e la conoscenza prodotta dagli atenei milanesi. L’educazione finanziaria e digitale e l’inclusione economica rivolta alla figura della donna sono parole chiave per queste giornate dense di appuntamenti”.

“L’importanza strategica di questa iniziativa che consente di mettere a sistema istituzioni accademiche e scientifiche con operatori professionali e aziende a servizio dell’innovazione e della sostenibilità in ambito economico e finanziario per la competitività del sistema paese e della piazza milanese in modo particolare – ha sottolineato Marco Giorgino, Professore di Financial Markets & Institutions e Direttore Scientifico dell’Osservatorio Fintech & Insurtech del Politecnico di Milano – L’attenzione prestata ai talenti, al capitale umano, a idee innovative e sostenibili che hanno nella tecnologia digitale una leva fondamentale di sviluppo è al centro dell’intero programma di lavoro”.

“Siamo orgogliosi di questa iniziativa perché fare sistema è il miglior modo per generare innovazione – ha dichiarato Andrea Ciaramella, Professore associato, Dipartimento ABC, Politecnico di Milano e Co-Founder, Real Estate Center e Italian PropTech Network – Quello proptech è un fenomeno in crescita, caratterizzato da moltissime start up giovani (più del 70% sono fondate da under 40), che vede la città di Milano protagonista; la diffusione di tecnologie, piattaforme e soluzioni digitali nella filiera immobiliare favorisce trasparenza ed efficienza nella gestione dei processi, in un settore oggi significativamente impegnato nella transizione digitale ed energetica; inoltre, la contaminazione di competenze (architetti, ingegneri, economisti, sociologi, informatici, data analist) genera servizi di nuovo tipo per la città, le imprese, i cittadini”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech