comunicazione efficace

Spesso le realtà assicurative adottano una comunicazione incentrata su obiettivi e profitti, lasciando poco spazio a quelli che sono i reali bisogni delle persone. Utilizzare una comunicazione efficace può aiutare un brand che opera nel contesto delle assicurazioni a valorizzare i propri punti di forza, mostrarsi più accattivante e produrre risultati di successo. Ma cosa si intende con comunicazione efficace? E come possiamo applicarla al settore assicurativo? Scopriamolo assieme.

Comunicazione efficace: una strategia vincente

Quello delle assicurazioni è un settore sempre più saturo e competitivo e ogni anno tantissime realtà competono tra loro per acquisire i talenti migliori. Cosa spinge, quindi, i clienti a scegliere la compagnia con la quale assicurarsi? Tra i criteri di scelta, sicuramente, i valori del brand svolgono un ruolo di primaria importanza. Trasmettere il proprio sistema valoriale, la propria mission e vision, permette al brand di esprimere la propria unicità e quindi di distinguersi dalla concorrenza. Diventa fondamentale quindi la scelta del tipo di comunicazione da adottare. Ciò che fa la differenza spesso è proprio la capacità di comunicare al meglio la propria realtà, entrando in relazione con le persone. Usare una comunicazione efficace, focalizzata sulla persona e sui suoi bisogni, è quindi la strategia vincente per diventare attrattivi, entrare in sintonia e di conseguenza farsi scegliere dal proprio cliente ideale.

Su quali principi si basa una comunicazione efficace?

Una comunicazione efficace si basa su alcuni principi, approfondiamoli insieme. Innanzitutto, instaurare un rapporto di fiducia. Alcune realtà assicurative seguono spesso logiche commerciali e non investono tempo e risorse nell’instaurare relazioni di valore con le persone. Al contrario, una comunicazione efficace si basa proprio sulla relazione con l’altro. Stringere un legame di fiducia, sia interno che esterno, permette di promuovere un forte senso di appartenenza e fedeltà anche a lungo termine nei confronti dell’azienda. Creare un rapporto di fidelizzazione con i propri clienti aiuta l’azienda non solo a crescere da un punto di vista di fatturato, ma permette anche di posizionarsi meglio sul mercato. Come instaurare questo legame di fiducia? Ad esempio, condividendo le dinamiche e i processi quotidiani, la propria conoscenza ed esperienza nel settore, i propri valori e i propri casi di successo.

Secondo principio: promuovere l’ascolto empatico. L’agente assicurativo è un vero e proprio consulente che aiuta le persone a raggiungere i loro obiettivi. Per farlo in modo performante sono fondamentali 3 abilità: l’ascolto, l’immedesimazione e la comprensione delle esigenze.
Tuttavia, a volte il rischio è quello di lavorare il modo rigido e selettivo: si raccoglie qualche dato informativo del cliente e si individua la polizza che corrisponde a caratteristiche e prezzo richiesto, senza badare ai suoi bisogni più profondi. Questo modo di operare tende però ad allontanare potenziali clienti. Una domanda sorge allora spontanea: come si può lavorare nel settore assicurativo senza ascoltare a fondo le persone? Una comunicazione efficace è quella che promuovere l’ascolto empatico verso i propri clienti e collaboratori facendoli sentire accolti e rassicurati, grazie all’applicazione dell’approccio “customer centricity”, una strategia che mette al centro i bisogni dei propri clienti.

Terzo principio: formare ed educare. Il mondo assicurativo è complesso e tale complessità spesso emerge anche dalle soluzioni proposte che risultano poco comprensibili per i clienti. Prendere una decisione diventa quindi complesso e si rischia di ricadere nel paradosso della scelta: troppe opzioni portano un soggetto a non effettuare alcuna scelta. Per questo, è molto importante inserire nella propria comunicazione contenuti educativi e formativi con l’obiettivo di: promuovere una maggiore conoscenza e consapevolezza nel cliente in modo da aiutarlo a compiere una scelta con con più sicurezza; prendere in considerazione e soddisfare i bisogni del cliente, supportandolo nell’intero processo.

Consigli utili nella comunicazione all’interno dei contesti assicurativi

Dopo aver definito quali sono i principi per una comunicazione efficace, vediamo come una realtà assicurativa può applicarli in modo concreto. Prima di tutto: comunica la tua realtà. Il primo passo per creare una relazione e raccontarsi. Raccontare i punti di unicità permette ad un brand di differenziarsi dagli altri, facendosi conoscere e riconoscere dal proprio pubblico. La comunicazione deve essere quindi allineata a tutti i livelli dell’organizzazione, tra collaboratori e stakeholder, in modo da divulgare un’immagine pertinente e coerente al pubblico di riferimento.

Altra cosa importante: personalizza i tuoi messaggi. Come abbiamo visto in precedenza, la comunicazione è un ottimo strumento per distinguersi dalla concorrenza. Questo è possibile soprattutto attraverso l’invio di messaggi personalizzati per il proprio pubblico. Personalizzare i messaggi denota una maggiore attenzione verso il destinatario, un aspetto fondamentale nel mondo assicurativo dove le relazioni e le scelte sono influenzate dal livello di fiducia percepita nei confronti dell’azienda. Pensiamoci un attimo: chi sceglierebbe di pagare un’assicurazione auto generica che non tiene conto del tipo di autovettura posseduta e dell’uso che ne fa?

Infine: invia newsletter informative. Per tenere informate e aggiornate le persone sulle ultime novità nel mondo assicurativo, la newsletter è sicuramente uno degli strumenti online più appropriati. Informare i propri iscritti in modo continuo e costante con dei contenuti di valore li farà sentire maggiormente ingaggiati nei confronti del brand, contribuendo a creare un legame di fiducia soprattutto nel lungo termine. In conclusione, una comunicazione efficace è sicuramente un ottimo modo per valorizzare il proprio brand. Il contesto assicurativo è ricco di complessità e aspetti burocratici talvolta poco comprensibili. I canali online rappresentano un ottimo spazio per ascoltare i bisogni del proprio pubblico e rispondere a eventuali dubbi in modo chiaro ed esaustivo.

E ricorda: il modo in cui comunichi riflette il modo in cui le persone vedono la tua realtà!

Simona Toni – Psicologa del Marketing e della Comunicazione – Valore al quadrato

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech