Happyx

Si parla di misurare la “Felicità Interna Lorda” della popolazione mondiale dagli anni ‘60, per calcolarne il benessere soprattutto dopo eventi particolari e per paesi in difficoltà. Doyle, startup fondata durante la pandemia con lo scopo di promuovere nuovi progetti e strumenti per rendere le aziende più sostenibili, porta la misurazione della F.I.L. all’interno delle aziende con un sistema tecnologico innovativo.

La “Felicità Aziendale” è un concetto che si riferisce al benessere e alla soddisfazione delle persone che lavorano all’interno di un’organizzazione o azienda, poiché molte realtà hanno riconosciuto l’importanza di creare un ambiente positivo per migliorare la produttività, ridurre il turnover del personale e attirare i migliori talenti. Grazie al binomio AI / HI (Intelligenza Artificiale e Intelligenza Umana), matrice che guida Doyle nello sviluppo dei suoi servizi, è nata la collaborazione con il mondo della ricerca accademica che ha sviluppato un indicatore multidimensionale per misurare la felicità aziendale: Happyx.

Mai come in questo periodo è fondamentale misurare la felicità delle persone che lavorano nelle aziende: queste ultime sono uno “strumento” che aggiunge valore e porta ricchezza alla collettività, perciò è fondamentale che chi vi passa larga parte del suo tempo sia felice. Per monitorare il benessere gli strumenti tradizionali sono insufficienti; grazie alle nuove tecnologie si possono ottenere risultati molto più precisi, che permettono di ottenere indicazioni in poco tempo con la massima efficacia. “Negli ultimi anni il mondo del lavoro si è evoluto come mai prima d’ora. Temi nuovi come “work-life balance” e “smart working” sono entrati prepotentemente nei ragionamenti delle persone. Le aziende, spesso sorprese da fenomeni come dimissioni improvvise di massa, stanno cercando di capire come intercettare “segnali deboli” che consentano di anticipare situazioni critiche.

Il trend occupazionale ha vissuto un’inversione di tendenza. Se prima c’era molta richiesta da parte delle persone nel cercare lavoro, oggi le aziende faticano a trovare figure talentuose da inserire nei propri processi.” – spiega il ceo della start up Filippo Furini – “Le realtà che comprendono il valore delle persone che assumono vogliono prendersene cura cercando di aumentare il loro benessere, sia all’interno che all’esterno: mettere al centro chi vive l’azienda e la comunità le rende veramente innovative.”

Le rassicurazioni nel contesto della felicità si riferiscono in genere a fornire un senso di sicurezza e benessere sul posto di lavoro: quando le persone si sentono supportate, l’impatto positivo ricade sulla loro soddisfazione generale. Happyx nasce dall’approccio tecnologico di Doyle e quello umano e professionale di un gruppo di ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia che hanno sviluppato l’algoritmo per misurare la felicità della popolazione aziendale. Creato e testato grazie all’implementazione di modelli statistici avanzati, ha mostrato maggiore imparzialità e capacità predittive rispetto agli strumenti tradizionali per la misurazione del clima aziendale. Happyx ha l’obiettivo di comprendere, attraverso l’analisi di dati reali rilevati tramite indagini costruite ad hoc che alimentano l’algoritmo, quali sono i principali driver della felicità all’interno della azienda.

Come funziona Happyx

Il primo step consiste nel personalizzare il set di domande sulla base dell’anima dell’azienda: vengono, quindi, analizzati il contesto in cui opera, le persone che la fanno vivere, le peculiarità che la potrebbero rendere più o meno gradevole e i progetti in corso.
I risultati così ottenuti permettono al management di strutturare politiche di HR per il Welfare e il Wellbeing aziendale centrate sulle aspettative di chi ci lavora. La divulgazione di queste informazioni rende l’azienda “interessante” agli occhi degli stakeholders. Fornendo queste garanzie e creando contemporaneamente una cultura di supporto sul posto di lavoro, le aziende possono promuovere un ambiente in cui le persone si sentano apprezzate, coinvolte e soddisfatte, contribuendo in ultima analisi a livelli più elevati di felicità e fidelizzazione di dipendenti felici che avranno maggiori probabilità di essere produttivi, innovativi e impegnati, con un impatto positivo sul successo complessivo dell’organizzazione. Happyx non è, ma realizza il vero Welfare e il Wellbeing aziendale, in modo da far diventare la “Felicità Aziendale” un obiettivo raggiungibile.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech