RIccardo Raucci, Nobis

Nobis Vita ha annunciato il suo primo piano pensionistico individuale (Pip) di tipo assicurativo multi-ramo denominato Pensione Futura. La soluzione assicurativa proposta dalla compagnia dà la possibilità di costruire nel tempo la propria pensione integrativa.

“Le numerose criticità che contraddistinguono il mercato del lavoro, tra contratti a termine sempre più diffusi e orientamento verso una maggiore flessibilità lavorativa, rischiano di avere un impatto gravoso sul raggiungimento di una pensione dignitosa – ha sottolineato Riccardo Raucci, vicedirettore generale di Nobis Vita – Ecco perché per assicurarsi un futuro sereno, soprattutto in considerazione di un contesto di grande incertezza come quello attuale, una pensione integrativa diventa quantomai una necessità. Pensione Futura risponde a questa esigenza sempre più condivisa e offre anche numerose possibilità per personalizzare l’investimento in funzione della propria propensione al rischio”.

Le somme accantonate tramite i versamenti periodici – spiega la compagnia in una nota – e gli eventuali versamenti aggiuntivi vengono investite sui mercati finanziari, con l’obiettivo di “farle crescere nel corso del tempo e garantire una pensione integrativa più alta”. Pensione Futura consente di decidere il proprio profilo di rischio, allocando una percentuale più elevata su una gestione con un rendimento potenzialmente maggiore (linea dinamica) oppure dare la priorità a un investimento più prudente (linea garantita). Infine è possibile attivare l’opzione Life Cycle, che permette di “adeguare il profilo di rischio nel corso del tempo reindirizzando da azionario a prudente con l’avvicinarsi del momento di andare in pensione”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech