aci sara go

Sara Assicurazioni ha annunciato il lancio di “ACI-Sara Go!”, app di gestione digitale dell’inter-mobilità. Tramite il servizio gli utenti possono non solo scegliere il percorso migliore per raggiungere la loro destinazione, ma anche decidere la combinazione ideale dei diversi mezzi di trasporto (auto privata, bus, metro, taxi, scooter, bici, monopattini), acquistare biglietti e abbonamenti del TPL, prenotare e pagare il taxi, prenotare, prolungare e pagare la sosta sulle strisce blu.

L’app, al momento disponibile solo a Roma ma presto operativa anche a Milano e in altre città italiane, è stata sviluppata da Sara Assicurazioni in partnership con MyCicero e MooneyGo, nell’ambito del progetto “MaaS4Italy” (“Mobility as a Service for Italy” al quale il PNRR dedica investimenti per, complessivi, 60 milioni di euro).

“Da sempre in Sara guardiamo ai nuovi trend della mobilità incoraggiando comportamenti virtuosi attraverso servizi innovativi a valore aggiunto, con particolare attenzione alla sicurezza stradale e agli utenti più vulnerabili – ha dichiarato Alberto Tosti, direttore generale di Sara Assicurazioni – Per questo siamo molto orgogliosi di supportare il progetto Maas4Italy per promuovere la multimodalità e la sostenibilità degli spostamenti dei cittadini, grazie all’azione sinergica con le diverse realtà del mondo ACI e alla collaborazione tra settore pubblico e privato”.

“Muoversi, oggi – ha aggiunto il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani – significa, soprattutto, facilità e rapidità negli spostamenti, sicurezza, risparmio energetico, rispetto dell’ambiente, economicità. Obiettivi che, grazie a app come “ACI-Sara Go!”, escono dal piano dei sogni ed entrano in quello della realtà”. “Fino a poco tempo fa, infatti – ha ricordato Sticchi Damiani – avere a portata di click sul proprio smartphone la possibilità di scegliere il percorso migliore e la migliore combinazione tra mezzi pubblici, auto private e sharing, e poter non solo prenotare ma anche prepagare vettori e spazi di sosta sarebbe stato impensabile”. “Oggi – ha concluso il Presidente dell’ACI – tutto questo è realtà. Una realtà in grado non solo di cambiare, in meglio, il nostro modo di muoverci in città, ma anche di ridurre, significativamente, peso e costi sociali, energetici e ambientali del bisogno di mobilità di una società sempre più in movimento come la nostra”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech