sostenibilità ambientale

Helvetia ha comunicato in una nota obiettivi a lungo termine e misure concrete per contrastare il cambiamento climatico. Le misure riguardano le emissioni di CO2 della compagnia, l’attività assicurativa e quella di investimento dei capitali.

Zero emissioni nette per l’attività operativa entro il 2040

Dal 2012, Helvetia ha ridotto del 48% le sue emissioni di CO2 conteggiate sul numero di collaboratori, e dal 2018 si qualifica come impresa a impatto climatico zero. La Compagnia prevede di azzerare le emissioni nette entro il 2040 per l’attività operativa dell’intero gruppo. Per raggiungere questo obiettivo, la compagnia ridurrà tutte le emissioni di gas serra evitabili mentre le restanti saranno completamente sottratte all’atmosfera terrestre tramite i meccanismi di compensazione. La riduzione riguarda principalmente le emissioni degli edifici (riscaldamento), il traffico commerciale e l’utilizzo della corrente elettrica.

Strategia di dismissioni delle attività assicurative legate al carbone

Parallelamente all’attenzione per la propria attività operativa, Helvetia ridurrà la sua impronta ecologica anche nell’attività assicurativa. Già oggi la compagnia non assicura più le società di estrazione di carbone, i corrispondenti progetti infrastrutturali e i nuovi progetti per la generazione di corrente alimentata da fonte fossile. A partire dal 1° settembre 2023, Helvetia non assicurerà nemmeno le società energetiche che potenziano le attività con il carbone. La progressiva dismissione degli affari legati al carbone avverrà in una prima fase nei paesi Ocse, con scadenza nel 2035, e successivamente in tutto il mondo entro il 2040. Per quanto riguarda gli affari legati a petrolio e gas, l’uscita progressiva da queste attività è prevista entro il 2050.

Misure nell’attività di investimento di capitali

Tra le altre misure prese da Helvetia per contrastare il cambiamento climatico, una riguarda il suo portafoglio che verrà orientato agli obiettivi dell’accordo di Parigi sul clima anche nelle operazioni di investimento di capitali, fissando un obiettivo di azzeramento delle emissioni indirette nette entro il 2050.

La compagnia infine espanderà le soluzioni assicurative per la produzione di energia rinnovabile e le relative infrastrutture: già oggi oltre il 25% degli affari nel portafoglio elettrico di Helvetia proviene da progetti e infrastruttura per la produzione di energie rinnovabili.

“Come compagnia di assicurazioni pensiamo con lungimiranza e ci impegniamo per un futuro sostenibile – ha affermato Philipp Gmür, ceo del Gruppo Helvetia – Allo stesso tempo, prendiamo sul serio il tema della sicurezza energetica e con la nostra strategia climatica supportiamo la svolta necessaria per passare a un’energia a basse emissioni di carbonio”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech