SecondSight, cyber,insurance

La startup americana di cybersecurity SecondSight ha chiuso un seed round da 3 milioni di dollari. La raccolta di capitale è stata guidata da Tim Crown (co-fondatore di Insight Enterprises) e ha visto la partecipazione anche di Indiana Ventures, Cook Ventures e Flywheel Fund. Ad oggi, la società ha all’attivo molte partnership con diverse compagnie e Mga.

Cosa fa SecondSight

Fondata nel 2019, la startup ha sviluppato una piattaforma basata sull’intelligenza artificiale che porta la telematica al rischio digitale.

In un mondo in cui i costi degli attacchi ransomware superano i 7,5 miliardi di dollari all’anno e nuovi attacchi informatici si verificano ogni 39 secondi, le aziende oggi sono costantemente vulnerabili a minacce invisibili. Man mano che il rischio digitale cresce, aumenta anche la complessità, rendendo più difficile ottenere un’assicurazione informatica per proteggersi da tali rischi, con la maggior parte delle aziende non assicurate o sottoassicurate contro la crescita vertiginosa di attacchi ransomware e altre minacce informatiche. Più dell’80% delle richieste di assicurazione informatica oggi viene negato, gli standard per la sottoscrizione stanno diventando più severi e c’è una maggiore necessità di misurare con precisione il vero rischio digitale.

“Il divario assicurativo informatico sta crescendo e il processo di sottoscrizione per l’assicurazione informatica sta diventando sempre più tecnico e richiede tempo poiché i requisiti per ottenere la copertura aumentano di complessità”, ha affermato Reuben Vandeventer, Ceo e fondatore di SecondSight. “SecondSight è stato creato per aiutare le aziende a dare un senso ai propri asset digitali e a trovare in ess il vero valore e il vero rischio digital. Il rischio digitale è significativo e attuabile per gli stakeholder aziendali solo quando è collegato ai profitti. Abbiamo fondato SecondSight per offrire un approccio fondamentalmente diverso alla sottoscrizione che colleghi l’intero ecosistema del rischio digitale offrendo al contempo un potente sistema autonomo”.

La piattaforma di SecondSigth consente ad aziende e fornitori di assicurazioni informatiche di essere in grado di quantificare la gravità del rischio digitale di un organizzazione. La piattaforma rileva, classifica e analizza autonomamente l’intero panorama degli asset digitali di un’azienda, il rispettivo profilo di rischio e i costi aziendali reali che verrebbero sostenuti se un asset digitale fosse compromesso.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech