Blockchain B3i

Algorand, gruppo attivo a livello mondiale nella tecnologia blockchain Layer-1, è stata selezionata per essere la blockchain pubblica che supporterà la piattaforma di garanzie digitali progettata dal Centro di Ricerca su Tecnologie, Innovazione e Finanza dell’Università Cattolica di Milano (Cetif) sotto vigilanza della Banca d’Italia e dell’Ivass.

La nuova piattaforma dovrebbe diventare operativa in Italia all’inizio del 2023 e sarà la prima volta che uno Stato membro dell’UE consentirà l’uso della tecnologia blockchain per le garanzie bancarie e assicurative.

Si prevede che una percentuale significativa di garanzie bancarie e assicurative sfrutterà le tecnologie di registro digitale nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) dell’Italia.

“Abbiamo scelto Algorand per il suo livello di innovazione e sicurezza senza pari tra le DLT senza autorizzazione, nonché per la sua leadership nella sostenibilità – ha affermato Federico Rajola, professore del Cetif – Il nostro obiettivo è aiutare l’Italia non solo a riprendersi dall’impatto economico del Covid-19, ma anche a eccellere attraverso l’innovazione e la leadership. I nostri progetti ecosistemici hanno lo scopo di aiutare a generare piattaforme strategiche, come la piattaforma Digital Sureties supportata da Algorand. Riteniamo che queste piattaforme possano e contribuiranno in modo significativo alla sostenibilità competitiva del Paese a vantaggio di tutti”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech