Koba Insurance, insurtech

L’insurtech australiana Koba Insurance ha annunciato di aver raccolto 500.000 dollari nel suo ultimo round di finanziamento. Ora, l’obiettivo della società è completare la campagna di equity crowdfunding in corso da 1 milione di dollari. Questo non è il primo crowdfunding di Koba. La startup, infatti, ha chiuso lo scorso settembre una campagna da 1 milione di dollari a cui hanno partecipato Hunter Equity Group, Insurtech Gateway e diversi business angel.

“Ancora una volta siamo sopraffatti dal supporto e siamo grati ai nostri nuovi azionisti – ha affermato Andrew Wong, Ceo e founder di Koba Insurance – L’Australia sta iniziando a mettersi al passo con il resto del mondo per quanto riguarda il mondo delle coperture basate sulla telematica e sull’esperienza del cliente”.

Cosa fa Koba Insurance

Nata nel 2020 e con sede a Melbourne, la startup ha lanciato a novembre 2021 la sua polizza pay-per-mile. Grazie all’app mobile sviluppata da Koba gli utenti della società possono tenere traccia sul loro smartphone della distanza percorsa dal loro veicolo grazie a un piccolo monitor installato sotto al volante al momento della stipula della copertura. Ad ogni cliente viene poi addebitata una tariffa forfettaria ogni anno per coprire i possibili sinistri che possono accadere all’auto mentre è parcheggiata. Il resto della tariffa viene invece calcolato in base a quanti chilometri vengono percorsi. Grazie ai fondi ottenuti Koba mira a creare nuove partnership con le case automobilistiche per offrire polizze rc auto connesse, implementare la sua app e creare prodotti assicurativi innovativi basati sui dati per poi espandersi in nuovi mercati.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech