embedded insurance, neat

L’insurtech francese Neat ha annunciato di aver raccolto 10 milioni di euro in un round di finanziamento guidato da Octopus Ventures, New Alpha, Mundi Ventures, Founders Future e diversi business angel. Fondata nel 2022 da ex dipendenti di Lovys e Seyna, la startup ha sviluppato un modello di embedded insurance. Attraverso la sua piattaforma tecnologica disponibile in white label, consente alle aziende di offrire ai clienti coperture durante il percorso di acquisto di prodotti o servizi. Neat agisce in qualità di broker e distribuisce polizze furto, rottura, smarrimento, guasto ed estensioni di garanzia. La startup collabora con diverse compagnie assicurative come Mutuaide, Hannover Re, Acheel e Vyv International Assistance. Oltre 100 i clienti b2b tra cui Floa Bank (BNP Paribas), Casino, Maeva e la rete di negozi di biciclette elettriche Ecox. L’insurtech è presente nei settori dell’high tech, dei viaggi, della mobilità, della salute e degli elettrodomestici, sia nell’e-commerce che nei negozi fisici.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech