Lisa, insurtech

Trasformare un’esperienza negativa come un incidente stradale in qualcosa di utile. Questo è quello che ha fatto Gino Bustamante con Lisa, startup insurtech cilena che, grazie all’intelligenza artificiale e alla tecnologia blockchain, mira a risolvere i problemi tipici che affliggono la gestione dei sinistri. “Quando contattai il mio assicuratore per avviare il processo di indennizzo l’esperienza cliente fu tutt’altro che empatica – racconta Bustamante in un’intervista a InsurZine – Invece di cercare di capire cosa stesse succedendo, continuavano a farmi domande relative a carte e documenti su cui non riuscivo nemmeno a mettere le mani perché tutto era sparso ovunque”.

Da qui la decisione di fondare Lisa. “Siamo partiti nel 2018, eravamo io e altre due persone. Lavoravamo in un WeWork a Santiago del Cile e avevamo un solo cliente. Oggi abbiamo più di cinquanta collaboratori sparsi per il mondo e circa venti clienti tra America e in Europa”.

Gestione sinistri, un processo da migliorare

La società utilizza intelligenza artificiale e blockchain per velocizzare i processi di liquidazione dei sinistri. Una delle fasi più importanti dell’intera catena del valore assicurativo. Ma anche quella in cui si registra il maggior numero di clienti insoddisfatti. “La mancanza di visibilità dell’iter di risarcimento genera grande frustrazione negli assicurati – spiega Bustamante – per questo abbiamo deciso di partire da qui”.

Tra le soluzioni sviluppate dall’insurtech c’è Lisa Claims. “Lisa Claims, si occupa dell’intero processo di liquidazione dei sinistri, aumentandone l’efficienza e riducendo i tempi di gestione – dice Bustamante – Siamo in grado di risolvere un sinistro in soli due minuti, cosa che in una compagnia assicurativa tradizionale potrebbe richiedere fino a quaranta giorni. Inoltre, il nostro sistema consente di risparmiare il 60% dei costi e di migliorare del 20% il punteggio NPS (net promoter score)”.

La startup assicurativa ha altre due soluzioni sul mercato. Si tratta di Lisa Gateway e Lisa Tmt. “Gateway è un abilitatore tecnologico che consente l’interoperabilità tra tutti gli attori coinvolti nella catena del valore del settore assicurativo – spiega – Mentre, Lisa Tmt è la nostra piattaforma di telemetria basata su Api che consente di ricevere messaggi in tempo reale attraverso dispositivi elettronici di tipo IoT. Consente, tra l’altro, di prevenire e rilevare gli eventi avversi in tempo reale”.

Gino Bustamante, Ceo e co-founder di Lisa
Gino Bustamante, Ceo e co-founder di Lisa

La nuova sfida

Il 2022 si è aperto con un nuovo traguardo raggiunto. Lisa è infatti tra le 12 startup che sono state selezionate per la terza edizione della Zurich Innovation Championship, la competizione globale dedicata alle startup assicurative promossa dalla compagnia svizzera. “Siamo stati scelti tra 2.600 candidati e siamo l’unica azienda latinoamericana che farà parte di questo importante processo –  afferma Bustamante –  È una cosa che ci riempie di orgoglio. Ci dà la certezza che le nostre azioni sono importanti e sostenibili. Ma oltre a questo, nutriamo grandi aspettative nei confronti del cambiamento che stiamo avviando e siamo pronti ad assorbire da questa esperienza tutto ciò che possiamo”.

Verso un’assicurazione “empatica”

Lisa sta provando ad innovare il settore assicurativo non solo con la tecnologia ma anche portando in alto la “bandiera dell’empatia”. “Come Lisa crediamo che la sfida principale che le compagnie assicurative si trovano ad affrontare oggi sia come accompagnare i propri clienti in quei momenti di forte vulnerabilità in cui è necessaria una risposta rapida ma, soprattutto, empatica. Sono tempi entusiasmanti per le insurtech e per il mondo insurance in generale. La trasformazione digitale è un must per le compagnie, che non possono continuare a fare quello che hanno fatto negli ultimi dieci anni e aspettarsi risultati diversi. Hanno bisogno di innovazione e tecnologia, ma soprattutto devono capire che devono mettere i clienti al centro di tutto ciò che fanno. Devono offrire agli assicurati un’esperienza migliore, più veloce e più semplice”. E più empatica.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Francesca Ghisi

Classe 1994, laureata in Giurisprudenza è esperta in Bancassurance e Diritto Comparato.