flexible benefit, betterfly

Dopo aver conquistato il Sud America, la startup cilena Betterfly sbarca in Spagna annunciando l’acquisizione della fintech valenciana di flexible benefit Flexoh. I dettagli dell’operazione di M&A non sono ancora stati resi noti ma l’acquisizione fa parte del piano di espansione della startup, che punta a raggiungere più di 100 milioni di persone entro il 2025. I prossimi Paesi target sono Perù, Argentina, Costa Rica, Panama e Stati Uniti.

Fondata nel 2018, la startup cilena offre alle aziende un’assicurazione sulla vita per i propri dipendenti, la cui copertura aumenta man mano che registrano abitudini più sane. Devono farlo attraverso un’app che offre loro diversi servizi tra cui telemedicina, consulti psicologici, nutrizionista, fitness e altri vantaggi. Possono anche trasformare attività salutari in donazioni a favore di cause sociali. Le aziende possono analizzare i dati del proprio team, creare obiettivi condivisi e utilizzare altre funzionalità globali. L’acquisizione di Flexoh rientra nella strategia della società di ampliare la gamma di vantaggi e servizi offerta alle aziende clienti.

“Entrare in Europa è una grande sfida, ma abbiamo trovato in Flexoh la squadra perfetta per sbarcare nel nostro primo mercato al di fuori dell’America Latina” ha dichiarato Eduardo della Maggiora, Ceo di Betterfly. “Confidiamo – ha aggiunto – nell’impegno di milioni di spagnoli per costruire un mondo migliore, ed è per questo che abbiamo deciso di investire e collegare lo scopo di Betterfly con quello di tutti coloro che desiderano migliorare la propria qualità di vita, proteggersi e incidere in modo positivo sostenendo diverse cause sociali e ambientali”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech