telematica, wejo

Offrire agli assicuratori dati telematici standardizzati utili per comprendere meglio i comportamenti di guida dei conducenti e migliorare così l’offerta. Questo l’obiettivo della partnership siglata tra Wejo, società di dati sulla mobilità, e la casa automobilistica Ford. Nel dettaglio, Wejo avrà accesso ai dati dei veicoli connessi Ford, come posizione del veicolo, velocità e chilometraggio. Questi verranno forniti previo consenso dei conducenti alle compagnie assicurative che li utilizzeranno per offrire polizze auto basate sull’utilizzo.

“In Ford crediamo nel potere di sfruttare i dati dei veicoli connessi – ha affermato Graeme Stevens, manager, Third Party Enablement presso Ford Europa – Attraverso le informazioni che i nostri veicoli e clienti possono fornirci, con il pieno consenso, siamo in grado di comprendere meglio i comportamenti di guida e, in definitiva, rendere l’esperienza assicurativa un’esperienza molto più personalizzata ed economica per i nostri clienti. Vogliamo continuare a dimostrare come attraverso la connettività siamo in grado di contribuire a migliorare l’esperienza di guida in tutta Europa”.

“Fornire informazioni sui dati fruibili ai fornitori di assicurazioni è un altro esempio di come Wejo si sta espandendo in mercati aggiuntivi e dimostrando nuovi casi d’uso per Oem e compagnie assicurative per monetizzare definitivamente i dati dei veicoli connessi – ha dichiarato Richard Barlow, fondatore e Ceo di Wejo – Continueremo a lavorare con partner come Ford e altri Oem per guardare oltre l’assicurazione per identificare tutti i casi d’uso per i dati dei veicoli connessi”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech