generali, la medicale

Lavori di riorganizzazione in casa Generali. Il cda della compagnia ha approvato la nuova struttura organizzativa di Gruppo su proposta del Group Ceo Philippe Donnet. Le modifiche saranno efficaci dal prossimo primo settembre.   

Il Valzer di poltrone interno a Generali

Numerosi i valzer di poltrone interni alla Compagnia. Marco Sesana, attualmente country manager Italy e global business lines, diventa il nuovo general manager di group head office, con la responsabilità sulle seguenti funzioni: group chief transformation officer, group chief marketing & customer officer, group chief investment officer, group life & health insurance, group p&c, claims and reinsurance e group sustainability and social responsibility. Giancarlo Fancel, attualmente group chief risk officer, è il nuovo country manager per l’Italia al posto di Sesana, mentre Carlo Ferraresi, attualmente ceo di Cattolica, assumerà la carica di group chief risk officer, ed entrerà a far parte del Group management committee (Gmc).

Nasce, inoltre, una nuova business unit, che include Germania, Austria e Svizzera, guidata da Giovanni Liverani, che attualmente è country manager Germany e, ad interim, Austria & Cee officer, mentre Stefan Lehmann, attualmente chief business officer exclusive sales di Generali Deutschland, diventa il nuovo country manager Germany, con riporto al ceo della nuova business unit, e anche lui entra a far parte del Gmc. 

Jaime Anchústegui, invece, resta al suo posto come Ceo international, ma il perimetro della business unit international sarà esteso ai Paesi dell’Europa dell’est, con l’organizzazione complessiva della business unit che sarà comunicata successivamente. Tutte le Global business lines, cioè Generali corporate and commercial, Generali employee benefits e Arte generali, sono aggregate all’interno della nuova business unit denominata France, Europ assistance and global business lines, alla cui guida andrà Jean-Laurent Granier.

Infine dal 23 giugno, Simone Bemporad, group chief communications and public affairs officer, che agirà anche come portavoce del gruppo, e Antonio Cangeri, group general counsel, entrano a far parte del Gmc. 

Tra gli obiettivi della riorganizzazione in seno al Leone di Trieste ci sono il rafforzamento del ruolo di group head office per l’indirizzo e coordinamento delle business unit operative; il potenziamento delle leve per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza previsti dal piano e l’accelerazione della trasformazione digitale del gruppo; l’integrazione ulteriore della sostenibilità nel business, attraverso la realizzazione della strategia Esg, sia lato investimenti sia lato prodotti, favorendo la diffusione della cultura della sostenibilità all’interno del gruppo; e infine la ridefinizione del presidio organizzativo e geografico dei mercati e delle linee di business multi-country, per favorirne il coordinamento e le sinergie operative. 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech