okapiorbits, spacetech, insurtech

La spacetech tedesca Okapi: Orbits ha raccolto 5,5 milioni di euro in un round di finanziamento seed guidato da Munich Re Ventures, con la partecipazione di Dolby Family Ventures, Herius Capital, Apex Ventures e diversi investitori individuali.

Spacetech, la storia di Okapi: Orbits

Fondata nel 2018 da uno spin off di ricerca dell’Università di Braunschweig, la società ha sviluppato un software di gestione del traffico spaziale che aiuta a coordinare e ottimizzare le operazioni di satelliti, razzi e sensori. L’obiettivo è rendere le operazioni spaziali più sicure, più sostenibili e più efficienti. Nello specifico, Okapi: Orbits aggrega una mappa olistica e molto precisa di oggetti e azioni condotte nello spazio nel suo software di gestione del traffico spaziale. La piattaforma riunisce i dati provenienti da radar, telescopi, sensori in orbita e SLR data (satellite laser ranging) in un set di dati indipendente, che prevede rischi, interferenze e impatti ambientali con un alto grado di precisione. Questa valutazione aiuta gli operatori a prolungare la durata delle loro risorse spaziali di diversi mesi, a ridurre i costi operativi e ad aumentare l’affidabilità dei loro servizi.

“La nostra missione generale – ha spiegato Kristina Nikolaus, co-fondatrice e Ceo di Orbits – è aiutare gli operatori ad aumentare la durata delle loro risorse con un’impronta ecologica minima, mantenendo i loro investimenti al sicuro e sfruttando le grandi opportunità che il mercato spaziale in forte espansione ha da offrire per risolvere i problemi della Terra”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech