by miles, insurtech, assicurazione auto pay by mile

L’Italia si conferma paese attrattivo per le insurtech estere. Dopo wefox, +Simple, Zelros e Insurello, l’ultima a sbarcare nella Penisola è la britannica By Miles con il lancio della “prima polizza assicurativa pay-by-mile che funziona in tempo reale”. Fondata nel 2018 nel Regno Unito, By Miles si è affermata in poco tempo come uno dei primari fornitori di polizze pay-by-mile in Europa. La soluzione dell’azienda utilizza un dispositivo plug-in chiamato Miles Tracker per contare il chilometraggio. By Miles addebita ai proprietari di automobili un canone annuale fisso per coprire le loro auto mentre sono parcheggiate e un canone mensile in base alle miglia percorse. Dall’altra parte i conducenti possono tenere d’occhio tramite app del chilometraggio percorso.

La crescita di By Miles

In meno di quattro anni l’MGA inglese ha assicurato oltre 250 milioni di miglia e ha registrato una crescita esponenziale sia in termini di vendite che di personale. L’insurtech inglese conta infatti un team di 90 persone e ha raccolto finora oltre 28 milioni di sterline da importanti investitori tra cui Commerzventures, Octopus Ventures, JamJar Investments, 14W, InMotion Ventures e Insurtech Gateway.

Secondo Callum Rimmer, co-fondatore di By Miles, “le somiglianze in termini di dimensioni del mercato, accettazione telematica e dati demografici rendono sensato il lancio in Italia”. Nel nostro Paese infatti il 27% delle polizze auto vendute sono basate sull’utilizzo, più che in Uk dove questa quota scende al 6%. Inoltre a rendere conveniente la polizza pay-by-mile sono anche le mutate abitudini di mobilità degli italiane, cambiate con la pandemia. “Abbiamo visto dal Regno Unito che c’è una reale domanda da parte dei conducenti di prodotti assicurativi pay-as-you-drive – ha affermato James Blackham, co-fondatore e amministratore delegato di By Miles – Il chilometraggio medio annuo è in calo da oltre un decennio sia nel Regno Unito che in Italia e non mostra segni di inversione a breve”.

La società ha fatto sapere che a guidare le operazioni dell’insurtech in Italia saranno Maurizio Ballabio e Arkadiusz Bandosz. Il primo entra in By Miles dopo 18 anni in Europ Assistance dove ha ricoperto numerose posizioni apicali, tra cui quella di Direttore dell’Automotive Market Insurance. Il secondo è membro dell’Italian Insurtech Association e dal 2019 è nel board di Helvetia Italia Assicurazioni.

“Siamo entusiasti di poter portare questo prodotto ai conducenti italiani – ha dichiarato Maurizio Ballabio – Come nazione siamo molto aperti all’idea di utilizzare i nostri dati di guida per accedere a prezzi più equi, ed è esattamente ciò che saremo in grado di offrire. I conducenti di tutto il paese sono alla ricerca di un prodotto assicurativo che rifletta il loro ridotto utilizzo dell’auto e non ho dubbi che questo sarà un successo fin dall’inizio”.

La società prevede di lanciare la sua offerta assicurativa nella primavera del 2022. Dopo il lancio in Italia, l’obiettivo di By Miles è di espandersi in altri Paesi Ue entro la fine del 2023. L’espansione verrà accompagna dalla piattaforma Ubi (assicurazione basata sull’utilizzo ndr) scalabile della società, che consente a By Miles, così come a qualsiasi altra terza parte, di lanciare nuovi prodotti Ubi a livello globale in meno di dodici settimane.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech